Il cioccolato aiuta chi ha bisogno di vitamina D

Mangiare cacao potrebbe aumentare l’assunzione di vitamina D, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Food Chemistry.

La vitamina D è disponibile in due tipi, D2 e D3. Mentre, la vitamina D3 è prodotta nella pelle umana attraverso l’esposizione al sole, la vitamina D2 è idealmente consumata attraverso alcuni alimenti come il pollo, le uova o il pesce.

I risultati del nuovo studio hanno rivelato che i prodotti contenenti cacao sono effettivamente una fonte di vitamina D2.

Tuttavia, la quantità varia notevolmente da cibo a cibo.
Se burro di cacao e il cioccolato fondente hanno la più alta quantità di vitamina D2, lo stesso non si può dire del cioccolato bianco.

Comunque, i ricercatori sconsigliano di consumare grandi quantità di cioccolatini, a causa del tenore elevato di zuccheri e grassi che contengono.

Si può optare invece per il pesce grasso (salmone, trota, sgombro, tonno o anguilla) per aumentare i livelli di vitamina D. Si possono anche includere più funghi nella dieta che sono stimolatori dei livelli della vitamina D, più latticini (latte, formaggio), delle uova che forniscono la vitamina D tramite il tuorlo.

Potrebbero interessarti anche...