UA-72767483-1

Viveva con un verme nelle vertebre, rischiava la tetraplegia

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

A Digione, in Francia, una giovane donna si è recata al Pronto Soccorso accusando stanchezza e sensazioni di scosse elettriche alle gambe, oltre a raccontare di cadute ripetute.

Dopo aver condotto degli esami, i medici hanno scoperto che la ragazza aveva una piccola tenia nelle vertebre e rischiava una quadriplegia.

Ora, la giovane è stata operata con successo e sta bene .

La donna, 35 anni, aveva faticato a camminare per tre mesi. L’esame clinico aveva confermato un’alterazione delle sensazioni in entrambe le gambe e un problema di flessione del piede.La risonanza aveva mostrato che aveva un verme piatto (tenia) alla nona vertebra sulla schiena. Il parassita stava minacciando il midollo spinale.

Il verme chiamato Echinococcus granulosus (o echinococco del cane) è una tenia molto piccola che può infettare i cani, gli animali domestici e il bestiame. Gli uomini possono infettarsi accidentalmente e la patologia, nota come idatidosi può causare lesioni cistiche nel fegato, nei polmoni, ma anche nel sistema nervoso centrale e nelle ossa.

Questa malattia rara è causata dall’ingestione accidentale delle uova del parassita, stando a contatto con animali (cani, bovini …) o ingerendo cibi contaminati dai loro escrementi. Si tratta di una malattia parassitaria più diffusa nei tropici.

Nel caso della ragazza francese, raccontato sulla rivista britannica The New England Journal of Medicine, la larva si era mossa attraverso il sistema sanguigno per posizionarsi in un’area insolita, la nona vertebra della schiena.

Secondo il Capo del Dipartimento di malattie infettive dell’Ospedale universitario di Digione, la 35enne, che non si era mai mossa dalla Francia, ma possedeva un gatto domestico e aveva contatti con il bestiame, se non fosse stata operata, rischiava la quadriplegia.

 

You must be logged in to post a comment Login