UA-72767483-1

Sentirsi giovani fa bene al cervello

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Se ti senti più giovane di quanto tu sia veramente, è un buon segno. Secondo uno studio recente pubblicato sulla rivista specializzata “Frontiers in Ageing Neuroscience”, le persone che si percepiscono come più giovani hanno più materia grigia in alcune aree critiche del cervello.

La materia grigia ha numerose funzioni, tra cui la pulizia del cervello dalle sostanze chimiche in eccesso e il trasporto di glucosio.

I risultati del nuovo studio hanno anche mostrato che coloro che si sentivano più giovani avevano risultati migliori nelle prove di memoria e avevano meno probabilità di mostrare segni di depressione.

Al fine di analizzare l’impatto di questa età soggettiva sulla salute, i ricercatori hanno chiesto a 68 persone di età compresa tra i 59 e gli 84 anni quanti anni si sentissero e hanno confrontato queste risposte alle loro scansioni cerebrali.

E’ emerso che coloro che si sentivano più giovani, e quindi adottavano uno stile di vita fisicamente e mentalmente più attivo, avevano un cervello più sano.

Una persona che si sente soggettivamente più vecchia rispetto alla sua età reale può sentirsi così a causa dei cambiamenti biologici o delle scelte di vita.

L’età soggettiva più anziana può anche essere un indicatore di un problema più serio, come le fasi iniziali di demenza, secondo lo studio.

You must be logged in to post a comment Login