UA-72767483-1

Vino rosso e tè verde efficaci contro le malattie metaboliche

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Un bicchiere di vino rosso o un tè verde, secondo una nuova ricerca fatta dall’Università di Tel Aviv, possono contenere la chiave per il trattamento delle malattie metaboliche congenite, ossia di quelle patologie in cui nell’organismo mancano quegli enzimi chiave che abbattono i metaboliti, ossia delle piccole molecole che costituiscono le proteine. Il conseguente accumulo di metaboliti danneggia le cellule nervose e causa problemi cognitivi dello sviluppo oltre a disturbi mentali.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Chemical Chemistry del gruppo Nature, ha scoperto che l’acido tannico contenuto nel vino rosso e l’epigallocatechina (EGCG) contenuta nel tè verde bloccano la formazione, e quindi l’accumulo tossico, di questi metaboliti.

Sebbene sia ancora nelle fasi preliminari, questi risultati sono un segnale promettente per lo sviluppo di nuove terapie farmacologiche per le malattie metaboliche. Inoltre, è incoraggiante sapere che oltre a proteggere dal cancro e dalle malattie cardiovascolari, questi alimenti aumentano la salute del cervello e aiutano a vivere più a lungo.

Attualmente, l’unica terapia di trattamento per molte malattie metaboliche congenite è una minuziosa restrizione dietetica. Nel caso della fenilchetonuria (PKU), che colpisce uno su 25.000 neonati, i soggetti devono astenersi dal consumare carne, pesce, latticini, noci, uova e fagioli per tutta la vita, onde evitare di sviluppare problemi cognitivi.

Questo studio fornisce una speranza per un trattamento più pratico ed efficace della patologia, considerato anche che i metaboliti possono giocare un ruolo chiave in molte altre malattie, tra cui quelle neurodegenerative, come l’Alzheimer e il Parkinson, e quelle tumorali.

You must be logged in to post a comment Login