Marce di protesta anti-OGM contro la Monsanto

monsanto Ieri, in tutto il mondo ha avuto luogo una marcia mondiale contro la multinazionale americana Monsanto, con una protesta organizzata in 524 città.

La multinazionale è considerata dai suoi detrattori come la più grande produttrice di sementi modificate.

Gli OGM, che rende più resistenti i prodotti e che si teme abbiano un impatto negativo sulla salute, sarebbero presenti nel mais, nei pomodori, nelle patate e anche in altri prodotti come la soia e la colza.

Gli organizzatori della protesta, inoltre, vogliono porre fine al sistema dei brevetti e della privatizzazione delle sementi, oltre a lottare per un’agricoltura più ecocompatibile che sostenga l’ambiente e gli agricoltori.

Potrebbero interessarti anche...