Vaccino contro la malaria pronto per il 2015

Un vaccino che dovrebbe ridurre della metà i casi di malaria tra i bambini è stato messo a punto e sarà commercializzato a inizio 2015.

malariaLo ha annunciato il professore austriaco Peter Kremsenr, che ha portato avanti una ricerca per 26 anni, sperimentando il prodotto in diversi paesi africani.

E’ emerso dalla sperimentazione, che il vaccino, denominato RTS, S., continua a proteggere contro la malaria i bambini fino a 18 mesi dopo la vaccinazione.

Lo studio ha dimostrato che, durante il periodo di sperimentazione di 18 mesi, il RTS. S. ha ridotto di quasi la metà del numero di casi di malaria nei bambini piccoli (5-17 mesi alla prima vaccinazione) e di quasi un quarto i casi di malaria nei bambini un po’ più grandi (6-12 settimane alla prima vaccinazione).

Il vaccino RTS. S. è progettato per indurre una risposta immunitaria contro il parassita Plasmodium falciparum quando è introdotto per la prima volta nel flusso sanguigno dalla zanzara o quando infetta le cellule del fegato, ha detto il dottor Kremsenr, spiegando che questo vaccino è anche progettato per impedire che il parassita, che infetta il fegato, si sviluppi e si moltiplichi, evitando che torni nel flusso sanguigno e infetti le cellule del sangue.

Primo dopo 100 anni di ricerca, il vaccino contro la malaria, sperimentato dalla casa farmaceutica, Glaxo Smith Klin, con una sovvenzione dalla Bill & Melinda Gates Foundation, ha già superato uno studio in “fase III”.

"Nonostante le molte aspettative e gli sforzi compiuti in tutto il mondo per mettere a
"E' importante ricordare che l'influenza è una malattia virale e pertanto gli antibiotici, che sono
Gli scienziati hanno progettato un vaccino, che può essere gestito dai pazienti stessi, vista la
Dal 9° congresso ANIRCEF (www.anircef.it) “Le cefalee alla svolta verso il futuro” all’Università Statale di