Si chiama Ipazia, la cometa caduta sulla terra 28 milioni di anni fa

cometa.egittoUn team di ricercatori sudafricani ha identificato i resti di una cometa che, 28 milioni di anni fa, esplose sopra l’Egitto entrando nell’atmosfera.

Questa pietra trovata nel 1996 da un geologo egiziano, all’interno di un pezzo di vetro di silice è “la prima copia nota di un nucleo di cometa e non semplicemente un tipo insolito di meteorite”, secondo il team di ricercatori sudafricani dell’Università del Witwatersrand a Johannesburg.

La cometa esplosa entrando nell’atmosfera 28 milioni di anni fa, distrusse tutte le forme di vita intorno al punto di caduta, riscaldò la sabbia fino a una temperatura di 2.000 ° C, causando la formazione di una quantità impressionante di silice giallo disperso su 6.000 km2 nel Sahara.

Il sasso di 30 grammi, chiamato “Ipazia”, in onore della prima matematica, astronoma e filosofa della storia, Ipazia d’Alessandria, contiene il 65% di carbonio e costituisce una chiave per comprendere la formazione del sistema solare.

Lo studio è stato pubblicato su Earth and Planetary Science Letters.

Nel 1824 il Gabinetto di anatomia Umana dell’Università di Pavia ricevette in dono una mummia
Solar Impulse 2, l'aereo alimentato solo da energia solare, è atterrato mercoledì 13 luglio, nell'aeroporto
Un egiziano descritto come "psicologicamente instabile" ha dirottato martedì a Cipro un aereo della EgyptAir