Le parole sono importanti al Cortona Mix Festival

Filed under Cultura e Società, Intrattenimento, News

Le parole sono un po’ come l’aria che respiriamo: indispensabili, sempre presenti e spesso date per scontate. Che siano discorsi nella quotidianità o monologhi interiori, testi di libri, canzoni o pièce teatrali, battute di un film o confidenze segrete, le parole determinano il nostro destino. È con questa consapevolezza che il Cortona Mix Festival – promosso dal Comitato Cortona Cultura Mix Festival (Gruppo Feltrinelli, Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura) – ha scelto il suo tema: “Le parole sono importanti”. In programma dal 18 al 22 luglio 2018, cinque giorni durante i quali approfondire questa tematica con ospiti chiamati a sviluppare forme, suggestioni e metafore dal proprio punto di vista e secondo la propria personale esperienza. Ecco quindi un’anticipazione di alcuni dei nomi che introducono il programma letterario; tutto il palinsesto sarà presentato il 20 giugno.

Ad inaugurare il ciclo di incontri, mercoledì 18, sarà Goffredo Fofi, che a Cortona spiega cosa vuol dire che Le parole sono pietre, come titola il saggio di Carlo Levi dal quale parte la sua riflessione, seguito dall’attrice e regista Laura Morante, al suo esordio letterario con “un’improvvisazione narrativa” a ritmo jazz. Tra musica e parole si muoverà anche Pietro Grossi, giovedì 19, mentre Valerio Magrelli darà Potere alla poesia nel corso di un appassionante reading. Sarà poi il premio Pulitzer 2018 per la narrativa Andrew Sean Greer il protagonista di un incontro che guarda non solo alla parola scritta ma anche alla sua capacità di unire lingue, paesi e culture diverse nel comune segno del suo significato. Completano la panoramica delle anticipazioni letterarie Sergio Rizzo e Annalena Benini: mentre il primo cercherà di fare luce su una delle inchieste finanziarie più note e difficili degli ultimi anni (venerdì 20), la giornalista e scrittrice darà voce alle storie di coloro che hanno fatto della scrittura la ragione profonda del loro stare al mondo (sabato 21).

Sono aperte le prevendite dei concerti del Festival (ticketing.terretrusche.com): Little Steven, uno dei primi e storici collaboratori di Bruce Springsteen, inaugurerà l’offerta musicale mercoledì 18 luglio con i suoi Disciples of Soulsabato 21 il concerto-cabaret di Nino Frassica & Los Plaggers Band;domenica 22 Gino Paoli, si esibirà con il Tri(o)Kàla: protagoniste della serata alcune delle canzoni più amate della sua prolifica produzione. A breve sarà possibile acquistare anche i biglietti per il concerto dell‘Orchestra della Toscana diretta dal compositore americano Timothy Brock, chegiovedì 19 suonerà Rhapsody in Blue di George Gershwin e alcuni brani della colonna sonora diWest Side Story.

You must be logged in to post a comment Login