I cibi non infiammatori tengono lontano il cancro

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Seguire una alimentazione corretta può aiutare a scongiurare anche il cancro. Secondo un nuovo studio, gli alimenti infiammatori possono aumentare, ad esempio, il rischio di cancro al seno.

Questo nuovo lavoro ha trovato che le donne che avevano mangiato prevalentemente alimenti infiammatori avevano avuto il 39 per cento più probabilità di sviluppare il cancro della mammella, rispetto a quelle che avevano consumato al minimo questi cibi.

Presentato alla riunione annuale della società americana di oncologia clinica di Chicago, lo studio è stato condotto da Adela Castelló, dell’Instituto de Salud Carlos III, di Madrid, in Spagna.

E’ emerso dallo studio, che mangiando bene, si può effettivamente ridurre l’infiammazione. Tuttavia, queste nuove scoperte non dovrebbero significare che dobbiamo diventare ossessionati, nell’evitare gli alimenti infiammatori: mangiare carne trasformata, fast food o dolci una o due volte alla settimana probabilmente non fa male, secondo lo studio, che, comunque, consiglia di avere sane abitudini alimentari, anche per la prevenzione del cancro.

Mangiare frutta, verdura e cereali integrali ogni giorno, pesce, legumi e noci, tre o quattro volte a settimana, carni rosse solo una o due volte a settimana, può essere di aiuto per la salute, così come l’evitare il più possibile le carni trasformate, i cibi pronti, il fast food, la panetteria industriale, i dolci, le bevande zuccherate e i latticini ad alto contenuto di grassi. E’ raccomandato l’utilizzo dell’olio d’oliva, mentre è sconsigliato il consumo di alcol.

I piani alimentari che aderiscono a questa guida sono: la dieta mediterranea (frutta, verdura, cereali integrali, olio d’oliva, con una moderata quantità di formaggio, vino, pesce, uova e carne), la dieta islandese (olio di colza, bacche selvatiche, radici vegetali e pesce), la dieta contadina della metà dell’epoca vittoriana (latte, avena, pesce, patate, mele e carne una volta alla settimana). Tutti e tre i regimi sono a basso contenuto di alimenti trasformati, ma ricchi di prodotti freschi.

Uno stile di vita come questo può anche migliorare l’umore e combattere la depressione.

Un modello dietetico sano contiene 5 o più porzioni di frutta e verdura al giorno, un alto contenuto di fibre e proteine magre (pollo, fagioli, pesci, anche una porzione di pesce grasso a settimana) e pochi grassi saturi, poco sale, poco zucchero e alcol.

Anche il peso corporeo in eccesso può contribuire all’infiammazione e può esacerbare i sintomi di una malattia infiammatoria cronica. Mangiare correttamente, mantenere il giusto peso, fare regolarmente esercizio fisico sono tutte cose fondamentali per mantenersi in salute e contrastare il cancro.

You must be logged in to post a comment Login