UA-72767483-1

Muore a 13 anni per un’infezione sinusale

Filed under In evidenza, News, Notizie

Negli Usa ha fatto molto scalpore la morte di un adolescente per un’infezione sinusale.

Il ragazzo, che si chiamava Marquel Brumley, aveva sviluppato sintomi del raffreddore diverse settimane fa ed era stato portato in un pronto soccorso, dove gli era stata diagnosticata un’infezione sinusale e gli era stato detto di lasciare che la malattia “facesse il suo corso”.  L’adolescente, settimane dopo, è morto.

Il ragazzo aveva accusato diverse gravi emicranie, quando i medici hanno scoperto che l’infezione virale si era diffusa nel cervello, causando coaguli di sangue che poi gli hanno provocato numerosi ictus.

L’adolescente di Flint, in Michigan, è morto domenica.

Le infezioni virali possono causare l’encefalite, una condizione in cui il cervello si gonfia, provocando febbre e mal di testa, oltre a problemi più gravi come confusione, paralisi o convulsioni.

Ma, in rari casi, la malattia può portare alla morte.

Un’infezione del seno nasale in genere non deve essere trattata con gli antibiotici per ottenere un miglioramento, se la patologia è di origine virale. Questi farmaci, secondo le Linee Guida per gli esercenti delle professioni sanitarie vanno somministrati solo in caso di sinusite batterica acuta.

You must be logged in to post a comment Login