Se il partner ti tiene per mano quando soffri il dolore diminuisce

Filed under In evidenza, News, Salute

Tenersi per mano può sincronizzare le onde cerebrali e alleviare il dolore in una coppia, quando uno dei due soffre.

Lo ha trovato un nuovo studio, il quale ha rilevato che maggiore è l’empatia che un partner confortante prova per un partner che soffre, più le sue onde cerebrali si sincronizzano. E più quelle onde cerebrali si sincronizzano, più il dolore scompare.

Lo studio, guidato da Pavel Goldstein, dell’Università del Colorado, a Boulder, e pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS), per giungere a queste conclusioni, ha lavorato su un gruppo di coppie eterosessuali, di età compresa tra 23 e 32 anni, che erano state insieme per almeno un anno.

I ricercatori hanno sottoposto i partner a diversi scenari di due minuti, in cui, con l’elettroencefalografia (EEG), misuravano le loro attività cerebrali.

Gli scenari includevano stare seduti e non toccarsi; stare seduti insieme tenendosi per mano; stare seduti in stanze separate.

Poi i ricercatori hanno ripetuto gli scenari mentre la donna era stata sottoposta a un leggero dolore al braccio.

Il semplice fatto di trovarsi reciprocamente, con o senza contatto, era associato a una sincronicità dell’onda cerebrale alfa mu, una lunghezza d’onda associata all’attenzione focalizzata.

Se il partner teneva per mano la donna mentre soffriva, le onde cerebrali si sintonizzavano, hanno detto i ricercatori.

Gli studiosi hanno anche scoperto che quando lei soffriva e il partner non poteva toccarla, la sincronizzazione delle onde cerebrali diminuiva.

Si può esprimere empatia per il dolore di un partner, ma senza un tocco non può essere completamente comunicata, hanno spiegato i ricercatori.

You must be logged in to post a comment Login