UA-72767483-1

Strutto: chi ha detto che fa male?

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

E’ ora di riscoprire lo strutto, un prodotto demonizzato da decenni, che, invece, consumato in quantità ragionevoli fa meno male del burro e delle margarine.

Una volta si faceva in casa, dopo l’uccisione del maiale.

Il grasso del maiale è più utile del burro perché contiene grassi monoinsaturi che abbassano il colesterolo cattivo LDL incrementando il colesterolo buono HDL

Lo strutto contiene infatti per circa 1/3 i grassi saturi, per 1/3 i grassi monoinsaturi e per 1/3 i grassi polinsaturi.

Ma il prodotto fa bene solo se proviene da un agricoltore e non contiene grassi idrogenati, che sono comunemente aggiunti nei prodotti di fabbricazione industriale disponibili nei supermercati.

In molte ricette, la pietanza diventa migliore se viene utilizzato il grasso di maiale.

Lardo e strutto, prodotti tradizionali, sono caduti in disuso negli anni ’50. Sono stati poi ritenuti responsabili dell’insorgenza delle malattie cardiovascolari.

Il grasso del maiale è anche più calorico del burro, ma è anche una delle fonti più ricche di vitamina D, dopo l’olio di fegato di merluzzo.

You must be logged in to post a comment Login