UA-72767483-1

Vacanze d’inverno sui Pirenei catalani

Filed under Cultura e Società, Viaggi

La proposta montana della Catalunya è molto vasta ed offre ai visitatori molteplici opportunità per godere di un break invernale adatto a tutte le necessità, tra sport ed escursioni alla scoperta del territorio. Grazie alle copiose nevicate e alle temperature basse per molti mesi, sulle vette dei Pirenei catalani è possibile praticare sport invernali talvolta fino ad aprile, mentre gli affascinanti borghi delle valli si prestano per una full immersion tra relax e cultura.

La Molina in famiglia
Le sedici località sciistiche dei Pirenei catalani sono accomunate dalla comodità di accesso agli impianti e dalla ricca offerta di servizi agli sciatori: parcheggi vicini agli impianti di risalita, percorsi ben segnalati e piste curate, attirano gli sciatori – in particolare quelli con bambini – che amano trascorrere le proprie vacanze sulla neve tra le destinazioni di montagna della regione spagnola. Ben cinque delle località sciistiche e di montagna dei Pirenei in Catalunya, sono state insignite del DTF – sigillo governativo per il turismo familiare -, una certificazione che rappresenta una garanzia di qualità per  coloro che desiderano trascorrere una vacanza con i propri bambini all’insegna del divertimento e del turismo attivo. Tra queste La Molina – a Girona -, è forse la destinazione più amata dalle famiglie di sciatori, grazie all’ambiente kids friendly, con piste semplici, ma di buona pendenza e molto varie. Distante circa due ore da Barcellona, La Molina si raggiunge agevolmente sia in macchina che in treno ed è un luogo in cui i catalani amano passare il weekend. Le attività e le attrazioni con cui intrattenersi divertendosi in questa località sono molteplici e adatte ad ogni età e livello di preparazione fisica: ciaspolate e passeggiate a cavallo lungo i sentieri innevati per i meno allenati o escursioni in motoslitta o su slitte trainati da cani, sono solo alcune delle opzioni per godere al massimo della stagione invernale. Lo splendido paesaggio dei Pirenei catalani e la deliziosa gastronomia montana della regione costituiscono la ciliegina sulla torta di una vacanza perfetta.

Mondanità e cultura a Baqueira-Beret e Vielha
Chi oltre all’esperienza sportiva cerca anche mondanità, non può perdersi Baqueira-Beret, conosciuta come la regina delle nevi dei Pirenei. Situata in Val d’Aran, a Baqueira-Beret ci si può divertire su piste bellissime e molto lunghe, ammirando panorami veramente mozzafiato. In questa cornice naturale, non mancano bar e tavole calde tipicamente montane dove rilassarsi dopo lo sforzo fisico, sorseggiando una coppa di Cava e gustando specialità della cucina locale. Le località della Val d’Aran sono particolarmente apprezzate da un pubblico di livello economico medio-alto, non a caso si dice che il re di Spagna prediliga trascorrere le sue vacanze sciistiche proprio qui. In particolare Vielha, la cittadina più importante della Val d’Aran, conta circa 4000 abitanti, circondata da cime oltre i 2000 metri e costruita lungo il fiume Garona. Le sue strade e i nuovi edifici hanno formato un interessante nucleo commerciale, arte e artigianato della Val d’Aran e dei Pirenei, articoli di prima necessità, servizi e negozi. Gli ampi viali della città nuova, contrastano con le strette strade e le case degli antichi quartieri. Vielha offre molto ai visitatori che vogliono esplorare e conoscere meglio la cultura di questa zona della Catalunya: il Museo Etnologico, allestito nella torre del generale Martinón, una struttura rinascimentale del XVII secolo; l’imponente casa signorile Çò de Rodès e la fabbrica di lana, un edificio storico e museo dove è possibile vedere il cosiddetto telaio elettrico “Müle Jenny” – la giannetta, macchina-chiave per le officine di tessitura durante la rivoluzione industriale che mostra quanto fosse importante questa industria in Val d’Aran nel corso del XIX secolo. Nel centro di Vielha si trova la chiesa di Sant Miquèu all’interno della quale è conservato il prezioso Cristo di Mijaran, risalente al XII secolo. I dipinti gotici e barocchi all’interno della chiesa sono altri tesori che i visitatori non dovrebbero perdere. L’esterno della chiesa è degno di nota per l’imponente campanile ottagonale e il campanile snello con scandole di ardesia, tipico della Val d’Aran.

Relax termale a Ribes de Freser 
Vacanza invernale in montagna significa anche relax, e in Catalunya una destinazione ideale per chi ama praticare sport sulla neve e coccolarsi tra acque medicinali e stazioni termali, è Ribes de Freser, centro turistico di primo piano dellaVall de Ribes. Questa cittadina è famosa per il treno a cremagliera inaugurato nel 1931, che consente di raggiungere – evitando una avventurosa scalata – la valle di Núria e l’omonimo Santuario, un luogo sacro che svetta sul monte più alto dei Pirenei orientali, ad un’altitudine di 2.913 metri. La posizione di dominazione di Ribes de Freser sulla valle, fa sì che i visitatori rimangano incantati da inaspettati panorami, in cui l’architettura rurale si integra perfettamente nel paesaggio. Gli impianti sciistici sono molti in questa valle, così come molte sono le strutture turistiche attrezzate per una vacanza all’insegna del benessere, tra cui l’Hotel Resguard dels Vents, affacciato sulla valle e situato a 1000 metri di altitudine, che grazie alla propria Spa promette di essere il luogo perfetto per rilassarsi, anche con pacchetti ad ore dedicati ai visitatori esterni.

You must be logged in to post a comment Login