I disordini alimentari minano la salute a lungo termine

Un nuovo studio ha scoperto che un’alimentazione disordinata può avere un effetto negativo a lungo termine sulla salute, favorendo un maggiore peso corporeo e innescando un minore benessere psicologico.

I ricercatori dell’Università di Helsinki, in Finlandia, dopo una loro nuova ricerca, hanno sottolineato la necessità di riconoscere il problema e di trattare precocemente il comportamento alimentare sbagliato  per evitare conseguenze, più tardi nella vita.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sull’European Eating Disorders Review, ha esaminato gli effetti a lungo termine dell’alimentazione disordinata, un problema comune tra i giovani adulti di oggi, che è ancora poco conosciuto.

Dalla ricerca è emerso che i disturbi alimentari possono portare a un aumento del peso corporeo, a una circonferenza della vita più ampia e a un minore benessere psicologico, nonché a una minore salute generale, in età avanzata.

Per il loro studio, i ricercatori hanno analizzato la situazione di oltre 4.900 giovani, uomini e donne, e li hanno interrogati sul loro comportamento alimentare, sul loro peso, sulla loro salute e sul loro benessere psicologico.

I risultati hanno mostrato che c’era, in prevalenza, un minore benessere psicologico tra le donne e gli uomini, nonché una peggiore autovalutazione della salute, dieci anni dopo l’inizio dello studio.

“Il consumo disordinato di cibo è dannoso per la salute fisica e mentale dei giovani adulti sia a breve che a lungo termine”, ha dichiarato Ulla Kärkkäinen, ricercatrice dell’Università di Helsinki.

Precedenti lavori avevano dimostrato che i disturbi alimentari sono più gravi nelle donne che nei maschi.

 

Gli scienziati dell'Università di Nottingham hanno scoperto che bere una tazza di caffè può stimolare
Un ricercatore del MIT ha affermato che il suo team ha sviluppato una pillola sofisticata
Riguadagnare dei chili indesiderati dopo una perdita di peso è un problema fin troppo comune...
Le fluttuazioni del peso, della pressione sanguigna, del colesterolo e / o dei livelli di