Fibromialgia: esprimere emozioni e risolvere conflitti per stare meglio

La Fibromialgia è una malattia cronica che provoca dolori muscolari e articolari in tutto il corpo.

Un lavoro statunitense pubblicato nella rivista Pain, ha sperimentato una nuova terapia basata sull’espressione delle emozioni.

Il metodo è stato sviluppato e testato dai ricercatori dell’Università del Michigan.

Il nuovo approccio si chiama Emotional Awareness and Expression Therapy (EAET) ed è stato sviluppato dal medico americano Howard Schubiner, dell’Hospital di Southfield in Michigan.

In particolare, il programma mira ad aiutare i pazienti a superare le loro esperienze traumatiche del passato, sciogliendo resistenze importanti e insegnando ad esprimere vari sentimenti, come la rabbia e la tristezza, ma anche la gratitudine, la compassione e il perdono e, infine, incoraggiando ad essere più onesti e diretti su rapporti conflittuali o problematici.

L’obiettivo di questo nuovo approccio, basato sulle più recenti scoperte fatte nel campo delle neuroscienze, è quello di far concepire ai pazienti che il loro dolore e gli altri sintomi sono legati a vari percorsi neuronali nel cervello fortemente influenzati dalle emozioni, come sottolinea lo studio.

Durante la ricerca, dopo 6 mesi di trattamento, 230 pazienti con fibromialgia seguiti da ricercatori della University of Michigan hanno registrato dolore meno diffuso e meno problemi di attenzione, concentrazione, ansia e depressione.

Esso hanno anche avvertito emozioni più positive e maggiore soddisfazione nella loro vita.

Di fronte alla mancanza di un trattamento efficace, gli anti-infiammatori e gli antidepressivi sono i trattamenti che di solito vengono prescritti per alleviare i disturbi del dolore e del sonno in chi è affetto da fibromialgia.

Il nuovo approccio potrebbe effettivamente alleviare i problemi dei pazienti colpiti da questa patologia.

Due gruppi di ricercatori indipendenti, guidati da Bo Li, del Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL)
Google ha acquistato DeepMind, la società specializzata in intelligenza artificiale. L'acquisizione è stata confermata da