L’empatia è la chiave per la prevenzione del suicidio

Il suicidio nella gente depressa può essere scongiurato, con l’empatia, stato che può fare la differenza tra la vita e la morte, dicono gli esperti.

Bisogna essere empatici (non comprensivi), nei confronti di chi è depresso: la gente che è in uno stato depressivo ha solo bisogno di essere ascoltata.

Secondo l”International Association for Suicide Prevention (IASP), la compassione e l’empatia degli altri hanno contribuito a trasformare le cose negli individui vulnerabili.

Offrire una parola gentile di sostegno e di ascolto, senza giudicare, può fare la differenza, si legge sul sito ufficiale del World Suicide Prevention Day 2017.

La cura e l’ascolto non-giudicanti hanno molte probabilità di ridurre l’angoscia in chi è depresso, dicono gli esperti.

La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio si celebra ogni anno il 10 settembre.

L’obiettivo più importante di questa iniziativa, sostenuta dall’International Association for Suicide Prevention (IASP),  co-sponsorizzata dalla World Health Organization (WHO), è di aumentare la consapevolezza nella comunità scientifica e nella popolazione generale sul fatto che il suicidio è un fenomeno che può essere prevenuto.

La WHO stima che ogni anno nel mondo muoiano un milione di persone per suicidio.

In occasione della Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, Telefono Amico lancia la street
Una persona sorridente è considerata una persona felice. Ma non sempre così. Ci sono persone
Il numero di antidepressivi somministrati continua ad aumentare, ma i ricercatori ammettono che non ci
Empty prison cell Dopo le dimissioni dall'ospedale il ragazzo di 17