Muore per il morso di un gatto randagio

Filed under In evidenza, Lifestyle, Notizie, Salute

Un primo caso mortale a seguito di febbre grave con sindrome trombocitopenica (SFTS) trasmessa da un mammifero potrebbe essersi verificato in Giappone.

Una donna cinquantenne è morta dopo essere stata morsa da un gatto randagio, nel 2016, per una una malattia che di solito è trasmessa dalle zecche.

Un primo caso mortale a seguito di febbre grave con sindrome trombocitopenica (SFTS) trasmessa da un mammifero potrebbe essersi verificato in Giappone.

Una donna cinquantenne è morta dopo essere stata morsa da un gatto randagio, nel 2016 in Giappone di una malattia che di solito è trasmessa dalle zecche.

La vittima aveva aiutato un gatto randagio. che aveva soccorso e portato da un veterinario.

Il morso del gatto randagio le avrebbe causato febbre grave con sindrome trombocitopenica (SFTS).

Potrebbe essere il primo caso di trasmissione di questo pericoloso virus tra un mammifero e un essere umano. Questa malattia provoca vomito, diarrea e febbre, a volte accompagnati da disturbi comportamentali.

La SFTS è di solito trasmessa dalle zecche, ma la paziente morta in Giappone non aveva i segni delle punture di questo animale.

La 50enne era morta dieci giorni dopo aver portato il gatto randagio dal veterinario ed essere stata morsa.

E’ probabile che il gatto fosse stato a sua volta infettato da una zecca…ed è possibile che questo sia il primo evento globale ” di trasmissione della malattia , ha detto un portavoce del Ministero della Salute giapponese.

Nessun trattamento attualmente esiste contro la febbre grave con sindrome trombocitopenica

Non v’è alcun vaccino o un trattamento per combattere la SFTS, sindrome emersa di recente in Asia, in particolare in Corea del Sud, in Cina e in Giappone . In quest’ultimo paese, sessanta casi si registrano ogni anno, di cui circa il 20% mortali.

“Il modo migliore per ridurre il rischio di infezione è quello di evitare di essere morsi dalle zecche” , ha detto il Ministero giapponese, che ha chiesto anche alla gente di non accarezzare animali sospetti.

 

You must be logged in to post a comment Login