Parità di genere, Orange1 in finale al “Women Value Company 2017 “

Filed under Cultura e Società

Orange1 Holding continua a distinguersi, in questa occasione grazie alle donne. L’azienda, infatti, è stata selezionata per la finale del Women Value Company 2017, rappresentata da Cinzia Tasinazzo, Direttrice Generale Eme Spa e Amministratrice Delegata di Orange1. Si tratta di un nuovo riconoscimento istituito dalla Fondazione Marisa Bellisario in collaborazione con Intesa Sanpaolo, destinato alle piccole e medie imprese impegnate nella valorizzazione del mondo femminile.

In base agli ultimi dati di bilancio stilati dalla Commissione Europea, in Italia le società che rispondono ai requisiti di PMI sono oltre 130 mila (Rapporto Cerved PMI 2016); quasi 600 le aziende candidatesi al bando e 111 quelle arrivate in finale. Solo due saranno proclamate vincitrici, durante la cerimonia il 16 giugno a Roma, dalla Commissione presieduta dal Prof. Antonio Catricalà e dalla Presidente della Fondazione Bellisario Lella Golfo, nell’ambito della XXIX edizione del Premio Bellisario «Donne ad alta quota». Nell’attesa di scoprire a quali imprese andrà la vittoria, una serie di eventi organizzati sul territorio dalla Fondazione Marisa Bellisario e Intesa Sanpaolo, coinvolgeranno le aziende finaliste, con l’assegnazione di un ulteriore riconoscimento.

Orange1 Holding si è sempre distinta nell’ambito della parità di genere, garantendo alle donne le stesse opportunità degli uomini in termini di affermazione professionale. Ad oggi il gruppo internazionale specializzato nel settore metalmeccanico di Arsiè (Belluno) conta 272 donne su un totale di circa 800 dipendenti, ovvero il 34% della forza lavoro, e i 3/10 delle posizioni lavorative, ritenute strategiche, sono ricoperte da donne. La sensibilità verso le tematiche della parità di genere, si concretizza nell’attuazione di strumenti come il work-life balance (bilanciamento tra vita privata e lavorativa con orari di lavoro atti a soddisfare le esigenze dei dipendenti), l’orario flessibile (nato nel settore tessile proprio per la forte maggioranza femminile) e le pari opportunità in termini di carriera e apprendimento. Tali politiche gestionali hanno permesso a Orange1 di ottenere un trend di quote rosa in costante crescita in tutte le aziende e un clima aziendale favorevole alla creazione di un circolo virtuoso, in cui i dipendenti crescono insieme all’azienda.

In Orange1 Cinzia Tasinazzo è partita dal sottoscala nel 1978; oggi ricopre cariche importanti in ogni azienda del gruppo. Sposata da 34 anni e con un figlio di 33, è riuscita a conciliare perfettamente vita privata e professionale. Un’esperienza, la sua, che mette in luce un altro colore fondamentale della “passione” Orange1: il rosa.

You must be logged in to post a comment Login