Hacherate e riprogrammate cellule umane

In futuro, le cellule potrebbero essere programmate per combattere alcune malattie mortali. Una ricerca condotta dagli scienziati della Boston University, guidati da Wilson Wong, ha scoperto il modo in cui si può entrare nella struttura interna delle cellule per riprogrammarle come un computer.

I ricercatori, in questo lavoro, sono stati in grado di convertire le cellule di mammifero in biocomputer in grado di eseguire dei calcoli. Hanno programmato delle cellule umane in modo che potessero obbedire fino a 113 gruppi di diverse istruzioni logiche. Un ulteriore sviluppo potrebbe permettere alle cellule di acquisire la capacità di combattere malattie o fabbricare tipi di sostanze e molecole.

Il team di Wong ha inserito nella cellula quattro frammenti di DNA, di cui uno destinato a produrre la proteina fluorescente verde (GFP), che illumina una cellula quando è in contatto con un particolare farmaco.

Questo studio ha concluso che in futuro le cellule potranno essere programmate per combattere malattie mortali e per generare tessuti in grado di sostituire parti danneggiate del corpo.

Negli ultimi anni, i biologi hanno molto lavorato per poter entrare nell’algoritmo delle cellule al fine di controllare i loro processi.

Disponibile da novembre nei centri medici Cerba HealthCare l’analisi su 34 geni, affiancata dalla valutazione
Alcuni ricercatori dicono di essere riusciti a rimuovere l'HIV dal DNA di alcuni topi, un
Uno dei settori più affascinanti della citometria a flusso è quello che riguarda la diagnostica
In Cina, dei piccoli topi sono nati con il solo DNA di due madri, senza