UA-72767483-1

Natale: il pericolo può essere a tavola

Filed under Cultura e Società, In evidenza, Lifestyle, Salute

Il chimico britannico Katrin Harkap ha elencato i cibi più pericolosi e le decorazioni di origine naturale più nocive, che possono essere trovati sulle tavole delle feste.

Al primo posto di questa classifica compare il marzapane, una miscela di mandorle tritate nella farina e nello zucchero.

Le mandorle contengono amigdalina, che, una volta nell’intestino, si trasforma e il liquido velenoso è rapidamente assorbito e passa nel sangue.

Le mandorle amare sono le più pericolose.

Al secondo posto nella lista dei cibi più pericolosi c’è la noce moscata. Abusare di essa può innescare la comparsa di allucinazioni e tachicardia, accompagnati da disturbi visivi, nausea e perdita di coscienza. Ciò è dovuto al fatto che la noce moscata contiene miristicina, che nella sua azione assomiglia anfetamine.

Al terzo posto della classifica l’esperto ha collocato il vischio, che viene spesso utilizzato come decorazione per la tavola di Natale. Esso contiene  viscumina,  una sostanza che stimola la bradicardia riflessa, l’ipotensione, il restringimento dei vasi nella pelle e nel muscolo scheletrico.

You must be logged in to post a comment Login