UA-72767483-1

Milano, una serie di appuntamenti con CANTIEREMEMORIA

Filed under Cultura e Società, Notizie, Scuola
La manifestazione CANTIEREMEMORIA dal 25 dicembre al 6 gennaio – ad eccezione del 31 dicembre – propone una serie di appuntamenti ed eventi a ingresso gratuito per grandi e bambini, che animeranno tutti i giorni Casa della Memoria.
CANTIEREMEMORIA, manifestazione promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e curata da Maria Fratelli e Andrea Kerbaker, nasce dalla volontà di rendere Casa della Memoria un luogo vivo e attivo e punto di riferimento per tutti i cittadini milanesi.
Per questo anche durante le festività natalizie sono proposte differenti attività e momenti di riflessione, tra laboratori didattici e spettacoli per bambini, la rassegna CANTIERECINEMA e letture, proiezioni e testimonianze legate dal filo conduttore della memoria.
Inoltre sarà sempre possibile visitare la mostra di Paolo Gallerani LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI. 

PER BAMBINI DAI 3 AI 99 ANNI 

Giochi d’arte a Casa della Memoria
25 – 30 dicembre 2016 / 1 – 6 gennaio 2017
dalle 15 alle 18
Burattini in scena
25 – 30 dicembre 2016 / 1 gennaio 2017
ore 18:30
Teatro Pane e Mate propone una visita molto speciale di Casa della Memoria, in cui bambini e adulti potranno scoprire la storia di questo spazio attraverso i Giochi d’arte del maestro catalano Joan Rovira.

Questi giochi sono costruiti in materiale di recupero, nella convinzione che ogni cosa possiede una vita più lunga di quella per cui è stata costruita. Soprattutto nel periodo natalizio in cui si ricevono molti doni, è bello riappropriarsi della semplicità del gioco e potersi divertire con dei manufatti che stimolano la curiosità, l’immaginazione e l’osservazione.

Inoltre dal 25 al 30 dicembre 2016 e il 1 gennaio 2017 la giornata terminerà alle 18:30 con Burattini in scena, sempre a cura di Teatro Pane e Mate. Tra storie di viaggi, castelli, orchi e sognatori comuni, si alterneranno rappresentazioni di burattini in baracca, ma anche con attori, burattini a guanto e pupazzi giganti, fino a utilizzare tutti quegli oggetti che ogni bambino può avere sempre a portata di mano e che possono trasformarsi in un batter d’occhio e con un pizzico di fantasia in principesse, ranocchi, castelli e stregoni.
Ingresso libero
Info 02 94961924 – 349 5658231 info@teatropanemate.itinfo@cantierememoria.it
___________________________________

CANTIERECINEMA

28 e 29 dicembre 2016 / 3 e 4 gennaio 2017
ore 19

c/o MIC Via Fulvio Testi 121

CANTIEREMEMORIA in collaborazione con la Fondazione Cineteca Italiana presenta presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema (Via Fulvio Testi 121) CANTIERECINEMA, una rassegna cinematografica a ingresso libero sui temi della Liberazione e della Memoria visti dal mondo del cinema.

Quattro i titoli in programma: mercoledì 28 dicembre Kapò (1959) di Gillo Pontecorvo, che racconta la storia di una giovane ebrea che da carnefice si trasforma, per amore, in martire; giovedì 29 dicembre Night Will Fall – Perché non scenda la notte (2014) diretto dal documentarista e docente universitario Andrè Singer e realizzato da alcuni cinereporter inglesi e al cui montaggio contribuì anche il grande Alfred Hitchcock; martedì 3 gennaio Suite francese (2015) di Saul Dibb, tratto da un’opera incompiuta della grande scrittrice ucraina Irène Némirowsky, melodramma elegante ma privo di compiacimenti, rigoroso ed essenziale nell’esprimere l’eterna lotta fra ragione e sentimento; infine mercoledì 4 gennaio Un condannato a morte è fuggito (1956) di Robert Bresson, storia vera che racconta la tremenda fuga di un partigiano dalle prigioni naziste.
___________________________________

LABORATORIO MEMORIA

CANTIEREMEMORIA apre il 2017 con LABORATORIO MEMORIA, una serie di riflessioni sul tema della memoria: una fucina di spunti, testimonianze e considerazioni che toccano differenti argomenti e diversi mezzi espressivi. Un modo per far vivere Casa della Memoria oltre il solito orario di apertura ed essere terreno fertile di incontro e confronto.
2 e 3 gennaio 2017
Leggere per ricordare
ore 19
Testi commoventi, a volte strazianti, ma anche carichi di bellezza, speranza, vitalità nelle letture scelte per questi due appuntamenti di CANTIEREMEMORIA. Testimonianze dalle pagine di due grandi autori del Novecento, raccontate, a volte vissute, tra documentazione storica e vite che si intrecciano, nel ricordo della guerra e nella speranza di un futuro migliore.
Il 2 gennaio Sandra Zoccolan legge brani da Vita e Destino di Vasilij Grossman, mentre il 3 gennaio è la volta di Nadia Fulco che propone da I sommersi e i salvati di Primo Levi, il quarto capitolo ‘Comunicare’.
4 gennaio 2017
“tu vuoi ch’io rinnovelli, Dante e la memoria dolente” 
di Giuliana Nuvoli
con Giuliana Nuvoli e Simone Passeri
ore 19
La memoria chiude in sé tutte le narrazioni del mondo: questo lo sanno bene i grandi artisti e, in particolare i poeti. La Divina Commedia è opera che si nutre, verso dopo verso, della memoria: nostalgica, dolente, rabbiosa, amara e vitale.  
Giuliana Nuvoli (Università degli Studi di Milano) racconta la memoria dantesca in uno spettacolo in cui si alternano  affabulazione e letture dal poema dell’attore Simone Passero, con le modalità tipiche del suo Dante a teatro.
5 gennaio 2017
MUSEI E MEMORIA
Dove il bello, il bene e l’”altro” fanno scuola, dal passato al presente.
con Cristina Miedico. Direttrice Museo Archeologico di Angera, Ambasciatrice GARIWO – Foresta dei Giusti
ore 19
I nostri musei raccontano il bello, il buono, il bene della nostra storia. Se raccontano il brutto la finalità è in ogni caso rivolta al bene affinché il brutto non ritorni. I musei sono quindi armi potenti di comprensione del presente, offrono un’ottica positiva attingendo esempi e modelli dal bello e dal bene del passato. Spesso scopriamo che il bello e il bene dei nostri Musei sono opera di persone, artisti, uomini e donne appartenenti o appartenuti ad altre culture ad altri luoghi ad altre latitudini e pure unanimemente considerati bravi o giusti.
6 gennaio 2017
“Passio. La Settimana Santa a Trapani” e “A volo d’Angelo” (2007)
a cura di Maurizio ‘gibo’ Gibertini per Officina Multimediale
ore 19
Due documentari raccontano la tradizione delle processioni nel sud Italia, tra spazio del sacro e luoghi profani, che si fondono insieme.
Durante le processioni viene narrata figurativamente la tradizione religiosa di una comunità e si assitse ad una metamorfosi provvisoria della città, con implicazioni sociali e urbanistiche evidenti. Le leggi che regolano la vita quotidiana sono momentaneamente interrotte dalle celebrazioni e duplice è l’aspetto della festa – statico e dinamico –  e duplice è il suo ‘tempo’ – il tempo dell’immobilità e del moto.
Le due testimonianze documentarie indagano da vicino questi processi secolari che si rinnovano di anno in anno, rappresentando la memoria storica del nostro paese
___________________________________
MOSTRA
Paolo Gallerani
LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI
dal 26 dicembre al 5 gennaio ore 10 – 21
31 dicembre ore 10 – 15
25 dicembre, 1 gennaio ore 14:30 – 21
6 gennaio ore 10 – 21
La mostra si articola in quattro nuclei espositivi – NIKE, INNESTI, con le Vigne, le querce e le Urne, IL DESERTO CRESCE e EUROPA – IL CAPITALE – per un totale di oltre sessanta opere tra sculture, disegni, carte e fotografie e si sviluppa come una riflessione attorno al tema della macchina, centrale in tutta l’opera dell’artista.
I quattro insiemi concorrono a formare un’unica installazione, rete di complessità di rimandi e riferimenti tra corpi organici e meccanici, segni, testi e immagini, con elementi anche di grandi dimensioni; oltre a NIKE e alle querce, nel sistema si innesta la Tavola di Beslan con le novantasei fotografie dell’eccidio riprese dai giornali.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Per richiesta informazioni scrivere a info@cantierememoria.it 
Per il programma completo consultare il sito www.cantierememoria.it 

You must be logged in to post a comment Login