Il consumo moderato di alcol aiuta il colesterolo buono

Il consumo moderato di alcol contribuisce a un più lento declino delle lipoproteine ad alta densità (HDL), note come il “colesterolo buono”, nel corso del tempo. Almeno questo è ciò che indica uno studio fatto dai ricercatori dell’Università della Pennsylvania, presentato a un evento dell’American Heart Association,  Scientific Sessions 2016.

Su 80 000 adulti sani cinesi, i ricercatori per il loro studio hanno seguito la storia del consumo di alcol e dei livelli di colesterolo HDL per più di sei anni.  Gli individui sono stati raggruppati in base al loro consumo di bevande, elaborando una scala di  persone che andava da coloro che non bevevano a quelli che invece consumavano più di una dose giornaliera di alcol, se donne, e più di due se uomini.

Dallo studio è emerso che i livelli di HDL erano diminuiti tra tutti i partecipanti nel corso del tempo, ma il consumo moderato di alcol era associato a un declino più lento delle lipoproteine HDL, rispetto a quello registrato nei non consumatori di alcol e nei consumatori pesanti della bevanda. Il forte consumo, invece, aveva praticamente eliminato il beneficio.

I ricercatori hanno anche esaminato se i benefici del consumo di alcol dipendesse dal tipo di bevanda consumata.

E’ emerso, tra le altre cose, che la birra era stato un fattore che aveva rallentato il calo delle HDL.

Le lipoproteine HDL proteggono il cuore e contribuiscono all’eliminazione del colesterolo cattivo, come l’LDL.

Un team di ricercatori statunitensi ha scoperto che un'attività fisica intensa non rappresenta un rischio
Milioni di persone anziane sane senza storia di infarto o ictus prendono aspirina a basso
Le onde ultrasoniche potrebbero curare la demenza senza effetti collaterali, secondo una nuova ricerca, fatta
I ricercatori britannici in un loro nuovo studio hanno trovato che gli alti e bassi