Le posizioni yoga che migliorano il sesso

Praticare yoga non solo apre sviluppa l’appetito sessuale ma aiuta ad aumentare il piacere. La ripetizione di determinate posture o “asana” in meno di dodici settimane riesce a svegliare il desiderio, aumentando l’eccitazione, migliorando la lubrificazione vaginale e facilitando gli orgasmi multipli nelle donne che hanno tra 22 e 55 anni.

Secondo alcuni studi, nelle donne  che praticano yoga hanno un miglior l’umore, un tono muscolo rafforzato e maggiori possibilità di avere diversi orgasmi, anche in un singolo rapporto sessuale.

Lo yoga produce benefici anche negli uomini e li aiuta a controllare l’eiaculazione precoce.

Ma quali sono le posture che apportano i maggiori benefici?

Secondo gli Yogi, tra le posture da ripetere tutti i giorni, ci sono le seguenti:
Konasana Baddha

baddha-konasana
Upavista Baddha

upavistabaddha
Upavistha Konasana, che avvantaggia la flessibilità e l’apertura dell’anca

upavisthakonasana
SETU Bandhasana, o la posa del ponte che fa lavorare i muscoli del pavimento pelvico, permettendo orgasmi intensi.

setu-bandhasana

Padmasana, la figura del loto che promuove la flessibilità dei muscoli dell’anca e della coscia, fondamentali per migliorare l’agilità

padmasana

Halasana, l’aratro, aumenta il flusso sanguigno al cervello migliorando la prontezza dei riflessi

halasana

 

 

Garudasana, che migliora la circolazione nella zona cervicale e può aumentare la sensibilità durante il sesso

Garudasana,

Utthana Pristhasana che come altre asana aumenta la flessibilità nell’anca e bacino

utthanapristhasana

Potrebbero interessarti anche...