Napoli nel cuore: il ricavato sarà interamente devoluto per i terremotati

L’acquisto di un moderno defibrillatore per il nuovo polo didattico di Amatrice e Accumoli, grazie all’associazione Alcli Giorgio e Silvia Onlus (www.alcli.it), sarà l’obiettivo dell’evento di beneficenza Napoli nel cuore, che si terrà domenica 25 settembre alle ore 17,30 presso il Teatro dell’Angelo di Roma.

Una manifestazione dai sentimenti più nobili, creata da Fabrizio Finamore ben quattro anni fa e che, nel corso delle varie edizioni, ha permesso – col ricavato donato dagli ospiti dell’evento – aiuti concreti quali un defibrillatore donato al liceo Garibaldi, i mobili alla casa famiglia di corso Novara e i frigoriferi per i pasti ai senza tetto della Comunità di Sant’Egidio. Anche quest’anno Napoli nel cuore, dedicata come sempre al ricordo di Mario Finamore e della sua quarantennale attività in RAI prima ai programmi educativi poi alla guida di più sedi regionali, vuole lasciare un segno tangibile e, affidandosi alla sensibilità degli artisti – napoletani o con alto tasso di napoletanità nell’arte e nel sangue – oramai ospiti fissi della manifestazione, con l’aggiunta di altri significativi interpreti dello spettacolo partenopeo, è pronta a creare il giusto clima di solidarietà e partecipazione affettiva che la contraddistingue.

In scaletta, come d’abitudine, un repertorio eterogeneo di teatro, musica, poesia, racconti con un unico fil rouge, Napoli: da Eduardo a Russo, da Viviani agli autori anonimi che hanno comunque saputo esprimere in epoche diverse lo spirito napoletano. Introdotto da Fabrizio Finamore, il cast che si alternerà sul palco per l’edizione 2016 sarà (in ordine alfabetico) il seguente: Pino Ammendola, Antonello Avallone, Joe Barbieri, Maurizio Casagrande, Franco Gargia, Mario Maglione, Tosca, Vittorio Viviani e altri grandi ospiti a sorpresa, icone della napoletanità che dalla platea o con interventi video daranno il proprio contributo a questo viaggio multicolore all’Ombra del Vesuvio.

Un ringraziamento particolare va al Teatro dell’Angelo che ospita l’evento e al suo direttore artistico Antonello Avallone. Si ringrazia per l’aiuto un altro nome storico della cultura napoletana: la Fondazione Bideri.

Subito dopo Natale, mercoledì 26 dicembre alle ore 21, torna l’appuntamento con Sibillini Live, il
È il secondo anno per “Sibillini Live – Percorsi culturali per la ricostruzione”, il festival
L’arte rigenera l’arte e, nel caso di Arquata del Tronto, non solo. Il Comune dell’ascolano
I bambini che hanno perso i propri genitori o sono rimasti separati dalle loro famiglie