World Trade Center: 15esimo anniversario dell’11 settembre

Non solo morti sul posto, ma morti anche per le malattie sviluppate a seguito dell’evento: sono questi i numeri relativi agli attacchi tragici dell’11 settembre, alle Torri Gemelle di New York.

Se 2.996 persone morirono a seguito del tragico evento (265 sui quattro aerei dirottati, 125 nel Pentagono e 2.606 nel World Trade Center e dintorni) e più di 411 soccorritori perirono quel giorno (1064 fino a oggi), sono 5mila le persone hanno sviluppato il cancro a causa degli attacchi dell’11 settembre.

Tumore a tiroide, polmone, pancreas o leucemia, tra gli altri, sono stati diagnosticati a più di 5.400 persone in collegamento agli attacchi terroristici operati da al Qaeda, l’11 settembre del 2011.

Tra le 4,692 persone, i soccorritori, che avevano aiutato i feriti e recuperato i corpi delle vittime, gli operai che ripulirono e ripristinarono il sito.

Altri 750 malati sono stati rilevati tra le persone che vivevano, risiedevano o frequentavano le scuole vicino alle due torri gemelle, l’11 settembre 2011 e nei mesi successivi.

Circa 12 mila persone inoltre hanno sviluppato gravi problemi di salute mentale che vanno dall’ansia cronica fino agli attacchi di panico e alla depressione; 32 mila persone sono affette da problemi del sistema respiratorio o digestivo: asma, tosse cronica, malattia ostruttiva cronica, a causa di questi attacchi.

Le cifre sono state segnalate dai media americani in occasione del 15esimo anniversario della tragedia.

Con le sanzioni di Trump che penalizzano la Cina, puntare sul paese del Sud Est
Archiviato l’anno scolastico, migliaia di ragazzi fremono all’idea di partire per le tanto agognate vacanze;
Un uomo americano di 28 anni, che aveva un collo dolorante e aveva cercato di
Una donna di 86 anni ha perso più di 50 chili camminando avanti e indietro