La vitamina D aiuta a controllare l’asma

La vitamina D è probabile che eviti l’esacerbazione dell’asma grave, secondo uno studio presentato al Congresso annuale della European Respiratory Society (ERS) del 2016.

Adrian R. Martineau, ricercatore della Queen Mary University, a Londra, nel Regno Unito, coi suoi colleghi ha condotto una revisione di 9 studi clinici al fine di verificare l’efficacia della vitamina D nel ridurre le esacerbazioni dell’asma.

E’ emerso che la vitamina D riduce il rischio di gravi attacchi di asma e migliora il suo controllo nei bambini e negli adulti.

L’analisi ha incluso degli studi che hanno coinvolto più di mille persone tra cui 435 bambini studiati per un periodo di 4 – 12 mesi. La maggior parte dei pazienti aveva un’asma che era da moderata a grave. Tutti hanno continuato il trattamento standard.

I ricercatori hanno trovato che la somministrazione di vitamina D ha ridotto il tasso di esacerbazioni dell’asma oltre a diminuire dal 6% al 3% le richieste di aiuto al pronto soccorso e la necessità di ricovero ospedaliero.

Martineau ha sottolineato che non è ancora noto se la vitamina D può essere efficace solo nelle persone con bassi livelli di essa o su tutti. Altri studi sono necessari per verificarlo.

Febbre e dolore, enuresi, prurito, vitamina D e veganesimo; ma anche infezioni respiratorie ricorrenti, corticosteroidi
La mancanza di vitamina D può aumentare il rischio di depressione nelle persone sopra i
Alcuni ricercatori brasiliani hanno dimostrato che assumendo più vitamina D attraverso l'uso di integratori alimentari
La vitamina D può ridurre il rischio di attacchi polmonari potenzialmente fatali in alcuni pazienti