Arrestato con la testa di sua madre in mano

In Francia un uomo è stato arrestato, mentre brandiva la testa di sua madre, appena uccisa, in mano. La polizia, era stata allertata dai vicini del giovane che avevano “sentito qualche rumore”.

Gli agenti hanno fermato l’assassino nella casa che occupava con sua madre intorno alle 21:30 di lunedì.

Il ragazzo ha aperto la porta alla polizia brandendo un coltello e la testa di una donna.

Diverse raffiche di pistola a impulso elettrico sono state necessarie per domare l’individuo “sovreccitato”, hanno detto gli agenti ai giornali francesi.

Il resto del corpo sventrato della madre, di circa 53 anni, è stato trovato nell’appartamento, come pure un coltello di ceramica e le forbici usate per commettere il crimine.

Il giovane immediatamente è stato ricoverato in ospedale ed è stato sottoposto martedì a un esame psichiatrico.

La polizia giudiziaria dell’Hauts-de-Seine è responsabile dell’indagine.

Il fatto è accaduto a Courbevoie.

La donna è stata decapitata ed eviscerata  dal figlio 25enne.

Il giovane era conosciuto dalla polizia per due episodi di violenza volontaria, compiuti nel 2014 e nel 2016.

Non sempre quando si viaggia si conoscono le buone maniere a tavola dei vari paesi.
Grandi appuntamenti sotto la Tour Eiffel: dalle Giornate Europee del Patrimonio ai musei gratis la
Come ogni anno, per sostenere la protezione ambientale, il bel mondo dello showbiz americano si
A cura di Richard Flax, Chief investment Officer di Moneyfarm    Il primo turno delle