UA-72767483-1

Le banche si mobilitano per i terremotati

Filed under Notizie

Grande la mobilitazione a sostegno dei terremotati del Lazio e delle Marche in un contesto in cui tre paesi sono stati distrutti.

DA CREDEM 10 MILIONI DI EURO A SOSTEGNO DI FAMIGLIE E IMPRESE COLPITE DAL TERREMOTO DEL 24 AGOSTO

Ø Istituito un plafond di finanziamenti e leasing a tassi agevolati per i clienti delle aree colpite;
Ø adesione alla moratoria dei mutui per le province interessate dal sisma in base al protocollo di intesa con ABI;
Ø attivato un conto corrente dedicato per raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni coinvolte.

Un plafond di 10 milioni di euro di finanziamenti e leasing a tassi agevolati destinato a sostenere le famiglie e le imprese clienti nella gestione dell’emergenza, la sospensione fino a 12 mesi di mutui, leasing e finanziamenti per tutti i soggetti residenti o con sede nei comuni coinvolti e l’attivazione di un conto corrente dedicato per raccogliere fondi a favore delle popolazioni colpite. Sono queste in sintesi le principali iniziative messe in campo da Credem per sostenere famiglie ed imprese dei comuni colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto in centro Italia.

Nel dettaglio, Credem ha già stanziato un plafond di 10 milioni di euro a tassi agevolati al fine di sostenere i propri clienti colpiti dall’evento sismico. Inoltre le imprese potranno finanziare la sostituzione dei macchinari danneggiati anche attraverso operazioni di leasing. La banca, inoltre, in base al protocollo d’intesa sottoscritto il 26 ottobre 2015 tra ABI, Associazioni dei consumatori e Dipartimento della Protezione Civile, ha aderito all’iniziativa che prevede per tutti i soggetti che abbiano residenza o sede legale e/o operativa in uno dei comuni individuati, una sospensione fino ad un massimo di 12 mesi di mutui ipotecari o chirografari relativi a edifici distrutti o inagibili e gestione di attività di natura commerciale ed economica. Credem, stante il momento di difficoltà, ha ritenuto di estendere tale facoltà anche ai possessori di prestiti personali e leasing. Le richieste, corredate di autocertificazione del danno subito, potranno essere presentate presso le filiali ed i centri imprese.

E’ stato anche attivato un conto corrente presso la sede Credem di Reggio Emilia, IBAN: IT72T0303212800010000066048 (intestazione “Credem per sisma centro Italia”) per raccogliere fondi da tutti coloro che vorranno partecipare al sostegno delle popolazioni, famiglie e imprese, colpite dal terremoto. Sarà possibile per chiunque partecipare alla raccolta versando tramite bonifico bancario, sia presso le filiali sia tramite i canali virtuali di Credem. Tutti i bonifici realizzati attraverso la rete Credem saranno esenti da commissioni e da spese. Le somme raccolte saranno interamente destinate alla Protezione Civile. Anche l’istituto e Proteo, l’associazione dei dipendenti della banca, dopo le relative delibere contribuiranno con donazioni alla raccolta.

I bambini sono i più vulnerabili in situazioni di emergenza come questa. Save the Children, che Credem sostiene da anni, ha già allestito il primo Spazio a Misura di Bambino nella tendopoli di Amatrice, e sta lavorando senza sosta per aprirne altri nei paesi più gravemente danneggiati. In questi luoghi, garantirà a bambini e ragazzi un luogo sicuro e protetto dove poter recuperare un senso di normalità ed elaborare il trauma subito, grazie alle attività socio-educative organizzate dagli operatori di Save the Children. Per sostenere l’iniziativa di Save the Children è possibile visitare il sito www.savethechildren.it

Banca Popolare di Spoleto e l’intero Gruppo Banco Desio manifestano la propria solidarietà alle persone rimaste coinvolte nel terremoto che ha colpito nei giorni scorsi alcune zone dell’Italia centrale. L’istituto bancario con sede a Spoleto rimane, come sempre, a disposizione dei propri clienti per qualsiasi necessità che dovesse presentarsi a seguito dell’evento sismico che ha colpito la popolazione.
Inoltre Banca Popolare di Spoleto è pronta a concordare sospensioni temporali o moratorie sulle rate dei finanziamenti e dei mutui concessi a favore dei cittadini coinvolti e ad intervenire con finanziamenti prioritari e specificatamente studiati per i privati e gli operatori economici.

Altomilanese e Varesotto si mobilitano attraverso la BCC di Busto Garolfo e Buguggiate

Il Credito Cooperativo promuove la raccolta fondi di Federcasse per sostenere le popolazioni colpite dal sisma

La macchina della solidarietà dell’Altomilanese e del Varesotto si è messa in moto per portare un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato il Centro Italia nella notte fra il 23 e il 24 agosto. La BCC di Busto Garolfo e Buguggiate si fa parte attiva di questo movimento promuovendo la raccolta fondi che Federcasse, l’associazione che rappresenta a livello nazionale il sistema del Credito Cooperativo, in collaborazione con le Federazioni Locali interessate (Lazio-Umbria-Sardegna e Marche), ha attivato per realizzare iniziative di solidarietà.

A questo proposito è stato aperto un apposito conto corrente presso Iccrea Banca Spa, con la causale “Terremoto 2016 Centro Italia” presso il quale saranno convogliati i contributi di amministratori, dipendenti, soci, clienti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane e di chiunque voglia contribuire a sostenere, attraverso l’impegno delle banche di comunità dei territori colpiti, l’opera di primo soccorso e ricostruzione.

«Si tratta di una maniera semplice ed efficace per portare aiuto là dove serve, rispondendo ai valori di cooperazione, solidarietà e mutuo soccorso su cui da sempre si fonda l’opera del Credito Cooperativo –dichiara il presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi–. Soci, amministratori, dipendenti e correntisti dell’Altomilanese e del Varesotto stanno già dimostrando in queste ore la loro disponibilità ad affrontare l’emergenza con un gesto concreto».

 

Qui di seguito l’IBAN del conto corrente, intestato a Federcasse:

IT 56 T 08000 03200 00080 0032003
Causale “Terremoto 2016 Centro Italia”
Causale “Terremoto 2016 Centro Italia”

 

Anche FINDOMESTIC esprime la propria solidarietà alle persone colpite dal terremoto e sospende il pagamento delle rate in scadenza.

 

 

You must be logged in to post a comment Login