UA-72767483-1

L’uomo preistorico si difendeva con pietre sferiche

Filed under Cultura e Società

Un gran numero di antichi manufatti di pietra sferica trovati in un importante sito archeologico del Sudafrica erano servite come armi per la caccia e per la difesa e non per altre cose, come precedentemente si pensava.

A dirlo un nuovo studio, che con un’analisi matematica e una valutazione di queste pietre ha detto che esse erano state utilizzate come proiettili per il lancio.

“Il nostro studio suggerisce che il lancio di pietre ha giocato un ruolo chiave nell’evoluzione della caccia”, ha detto Geoffrey Bingham dell’Indiana University (IU) negli Stati Uniti.

L’uso di queste pietre, datate in un’epoca compresa tra 1,8 milioni e 70.000 anni fa, ha sconcertato gli archeologi.

Le pietre tonde erano venute alla luce nella Grotta dei Focolari nella Valle Makapan in Sudafrica, quasi 30 anni fa.

I ricercatori hanno usato modelli computazionali per analizzare 55 oggetti di pietra a forma di palla del sito sudafricano, trovando che l’81 per cento delle pietre aveva la dimensione ottimale, il peso e la forma per colpire un obiettivo a una distanza di 25 metri.

Le pietre trovate sono delle dimensioni delle palle da tennis, all’incirca, ma sono molto più pesanti.

Probabilmente, erano utilizzate come armi per la caccia e la difesa, hanno spiegato i ricercatori, sulla rivista ‘Scientific Reports’.

You must be logged in to post a comment Login