Riscaldamento globale: il 2015 è stato l’anno più caldo

Allarme riscaldamento globale. Il 2015 è stato l’anno più caldo nella storia, superando i livelli del 2014, secondo il rapporto annuale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

Lo studio dice che il clima nel 2015 è stato fortemente influenzato dal fenomeno di El Niño. La temperatura superficiale della terra globale è stata di 0,42 – 0,46 gradi Celsius, un decimo in più dell’anno precedente, mentre la temperatura della superficie del mare registrata ha avuto valori da 0,33 a 0,39 gradi, superando quelli del 2014. Entrambe sono state le più alte temperature registrate dalla seconda metà del XIX secolo.

I più colpiti dal riscaldamento globale sono stati gli Stati Uniti, l’Europa e l’Africa, mentre alcuni paesi come Spagna, Svizzera, Russia, Bielorussia, Lituania e Finlandia hanno battuto il record. Anche la Cina ha vissuto l’anno più caldo della sua storia, oltre ad aver avuto record storici per i periodi di siccità e per le precipitazioni.

C’è stato anche un record sulle emissioni di gas a effetto serra come l’ossido di azoto, il metano e l’anidride carbonica.

Il livello dei mari, pure, è stato il più alto da quando sono iniziate le osservazioni, nel 1993, con un aumento di 70 mm, mentre la temperatura artica è stata di 1,2 gradi centigradi superiore alla media, registrata tra il 1981 e il 2010.

Potrebbero interessarti anche...