Hack the Pentagon: trovati 138 problemi sui siti del Ministero della difesa Usa

Il Ministero della difesa degli Stati Uniti ha organizzatato il concorso ‘Hack the Pentagon’ e ha chiesto gli hacker di trovare difetti nei siti Internet dell’amministrazione.

Sono stati trovati 138 problemi nel corso dell’operazione che ha incontrato grande successo poiché quasi 1 500 americani hanno risposto alla chiamata.

Essi hanno lavorato per un mese sui siti Internet pubblici del Ministero, trovando centinaia di punti vulnerabili e identificando 138 cose da sistemare.

Il Segretario di Stato Ashton Carter ha detto che il concorso ha portato benefici. Per prima cosa dal punto di vista economico: passando tramite una società specializzata, l’operazione sarebbe costata più di un milione di dollari, così, invece, il Dipartimento ha versato solo 150.000 dollari, metà dei quali in premi.

L’altro vantaggio è strategico. L’approccio consente di creare legami con i cittadini all’avanguardia nelle tecnologie che vogliono aiutare il loro Paese.

Con le sanzioni di Trump che penalizzano la Cina, puntare sul paese del Sud Est
Archiviato l’anno scolastico, migliaia di ragazzi fremono all’idea di partire per le tanto agognate vacanze;
Un uomo americano di 28 anni, che aveva un collo dolorante e aveva cercato di
Una donna di 86 anni ha perso più di 50 chili camminando avanti e indietro