UA-72767483-1

Alcuni antidolorifici aumentano il rischio di ictus e infarto

Filed under Lifestyle

antidolorificiLe persone che fanno uso di alcuni antidolorifici per un periodo prolungato di tempo possono avere un aumentato rischio di avere un attacco di cuore, secondo un nuovo studio britannico.

Alcuni antidolorifici comunemente utilizzati e noti come FANS, farmaci anti-infiammatori non steroidei, come, ad esempio, l’ ibuprofene, ‘aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, causando in media, circa il tre per cento di attacchi di cuore in più in un anno, di cui uno fatale.

Secondo Colin Baigent dell’Università di Oxford, questi rischi, colpiscono prevalentemente le persone con artrite che devono assumere dosi elevate di FANS per un lungo periodo.

Un breve utilizzo di questi medicinali a basso dosaggio, acquistati senza prescrizione medica, non è molto pericoloso.

Lo studio ha coinvolto quasi 650 studi clinici, coinvolgendo più di 350.000 persone. 

I ricercatori hanno riscontrato che alte dosi di ibuprofene e diclofenac aumentano il rischio di un evento cardiaco, come un infarto o ictus, di circa un terzo. 

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista The Lancet.

In molti pazienti affetti da artrite, i FANS riducono il dolore articolare e il gonfiore in modo efficace.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login