Trovato in Cina gioco da tavolo non usato da 1500 anni

Un misterioso gioco da tavolo non giocato da 1500 anni, è stato scoperto all’interno di una tomba di 2300 anni fa vicino alla città di Qingzhou, nella Cina orientale.

Il luogo, situato nella provincia dello Shandong, è stato saccheggiato più volte, ma adesso gli archeologi hanno trovato un dado di 14 facce, realizzato con dente di animale, numerato da 1 a 6, coi numeri ripetuti due volte, e due facce bianche.

I pezzi sono stati trovati accanto a uno scheletro. Gli esperti suppongono che appartengano a un gioco chiamato bo, a volte indicato come Liubo (letteralmente “sei bastoncini”), che le persone hanno smesso di usare circa 1500 anni fa.

Una poesia scritta 2200 anni fa, chiamata Canzone Yu, dà un’idea sul gioco.

Oltre ai giochi di forme, di colori e di materiali protagonisti delle opere degli artisti
Un corso per approfondire gli strumenti per il contrasto delle varie forme di illegalità presenti
Una ricerca dell’Istituto Ixè su 1.000 individui maggiorenni Gli italiani e il gioco il 54%