Ebola: peggiorata l’infermiera scozzese che sembrava guarita

Peggiorate ancora le condizioni di salute dell’infermiera scozzese Pauline Cafferkey, che dopo essere apparentemente guarita dall’Ebola, era stata di nuovo ricoverata in ospedale a Glasgow, al Queen Elizabeth hospital, prima di essere trasferita a Londra.

La donna, 39 anni, era stata posta in isolamento al Royal Free Hospital di Londra.

Ora, l’ospedale, in un comunicato, ha fatto sapere che “le condizioni di Pauline Cafferkey si sono deterioriate” ulteriormente e “la donna è gravemente malata”.

L’infermiera era stata infettata Nel mese di dicembre 2014, in Sierra Leone. Tornata in patria e dichiarata guarita sembrava ormai fuori pericolo. Ma il virus Ebola è difficile da sconfiggere definitivamente.

In un altro paziente, il virus che sembrava sconfitto, in realtà, si era nascosto su un suo occhio.

Il virus Ebola fa paura: ha ucciso quasi 11.000 persone nel giro di pochi mesi.

Potrebbero interessarti anche...