Giornata mondiale del cuore: il trio che salva dalle malattie cardiache

Ogni anno, dal 2000, il 29 settembre si celebra la Giornata mondiale del cuore, per sensibilizzare la popolazione sulle malattie cardiache e dare delle informazioni che possono salvare vite umane.

In questa campagna globale, una delle raccomandazioni degli esperti è la riduzione dello stress, che anche se non è un fattore di rischio cardiovascolare diretto porta a un cattivo stile di vita.

Le malattie cardiovascolari sono il killer numero uno al mondo, dove ogni anno ci sono 17,3 milioni morti premature, il 31% di tutti i decessi, mentre gli esperti stimano che entro il 2030 le morti per le malattia cardiovascolari saliranno a 23 milioni.

L’alta pressione sanguigna, il sovrappeso, il fumo, lo stile di vita sedentario e una dieta poco nutriente sono fattori di rischio per le malattia cardiovascolari più gravi.

Mangiare lentamente, riposare per brevi periodi durante il giorno e fare alcuni esercizi all’aria aperta per diminuire la tensione può aiutare il cuore.

Inoltre, una buona dieta, ricca di frutta e verdura, nonché l’esercizio fisico costante, come l’aerobica, lo yoga o il tai chi, sono essenziali per mantenere una buona salute cardiovascolare.

Il trio composto da una buona dieta, un adeguato esercizio fisico e l’eliminazione delle dipendenze può essere determinante per il cuore.

Potrebbero interessarti anche...