L’alta esposizione alla plastica riduce la fertlità

L’alta esposizione alla comune plastica può ostacolare la velocità degli spermatozoi, riducendo la fertilità.

Secondo i ricercatori dell’Università di Lund in Svezia, gli uomini maggiormente esposti alla sostanza DEHP – un ftalato – hanno bassa motilità dello sperma e, pertanto, incontrano più difficoltà nel concepire bambini.

I ftalati si pensa che siano degli interferenti endocrini. Si trovano sulla carta da parati, sui sandali, sullo smalto, sul profumo, su pavimenti e sui tappeti che utilizziamo nella nostra vita quotidiana

Poiché molecole del ftalato provengono delle materie plastiche, l’uomo contemporaneo è esposto ad esso ogni giorno, assorbendo le sostanze chimiche attraverso i cibi, le bevande, il contatto con la pelle e l’inalazione.

I ricercatori hanno studiato i livelli di metabolita del ftalato DEHP (ftalato diethylhexyl) nell’urina e nella qualità dello sperma di 300 uomini tra i 18 e 20 anni.

I risultati hanno mostrato che a livelli superiori di metabolita corrispondevano negli uomini una più bassa motilità dello sperma.

I livelli dei ftalati possono essere misurati con un semplice campione di urina.

Un uomo di 33 anni, in Irlanda, ha lasciato i medici perplessi, dicendo loro che
Un’alimentazione equilibrata permetterebbe all’uomo di aumentare le possibilità di concepimento; una dieta sana, infatti, migliorerebbe
Nel recente passato, le possibilità che gli uomini con diagnosi di azoospermia non ostruttiva potessero
I coccodrilli possono aiutare a risolvere l'infertilità maschile secondo un nuovo studio. Una nuova ricerca