L’universo muore lentamente

Un team di astronomi ha confermato che l’universo muore lentamente, dopo aver studiato più di 200 mila galassie e verificato che l’energia prodotta oggi su una sezione dell’universo è solo la metà di quella di 2000 milioni di anni fa. Il calo si sta verificando in tutte le lunghezze d’onda.

A rendere noto il fatto è stata con una dichiarazione l’European Southern Observatory (ESO), all’Assemblea generale dell’Unione Astronomica Internazionale, presentando i risultati di Gama (Galaxy and Mass Assembly Survey), un lavoro fatto con la collaborazione di quasi 100 scienziati provenienti da più di 30 università di Australia, Europa e Stati Uniti.

Il fatto che l’universo si stia trasformando lentamente era noto già dalla fine degli anni 90, ma il nuovo lavoro ha mostrato che la cosa sta succedendo a tutte le lunghezze d’onda.

The Volkswagen I.D. R Pikes Peak in full livery testing in
Siamo finalmente entrati nel vivo del clima natalizio. Strade e negozi ormai da un pezzo sono
L’acqua è un connettore di vari settori, poiché tutti hanno bisogno dell’acqua per operare in