L’oro si è rivalutato con la svalutazione dello yuan

L’oro e gli altri metalli preziosi hanno beneficiato la settimana scorsa della svalutazione dello yuan e hanno avuto un rimbalzo.

Il metallo giallo ha raggiunto giovedì il livello più elevato in tre settimane e mezza, giungendo a 1.126,99 dollari l’oncia.

L’oro è salito perché potrebbe essersi incentivata la domanda da parte degli investitori cinesi.

Molti investitori guardano all’oro per proteggersi contro l’inflazione, ma anche contro la debolezza di una valuta.

La Central Bank of China (PBOC) ha cominciato martedì scorso a svalutare la moneta e ha continuato mercoledì e giovedì.

La Cina è il primo consumatore di oro del mondo e precede l’India, in questo contesto.

Anche l’argento è salito mercoledì a 15,62 dollari l’oncia, il suo livello più alto da metà luglio.

Tempo di novità per il brand Pietro Ferrante, che dal 23 al 27 settembre, sarà tra i
BOBUX, il famoso brand specializzato nella crescita naturale del piede dei più piccoli riserva qualche
Apple ha recuperato 1.000 chili d'oro dai vecchi iPhone. Nel suo rapporto annuale sull'ambiente pubblicato