Le piante sotto stress usano dei segnali, producendo il neurotrasmettitore GABA

Una nuova ricerca ha trovato che le piante usano segnali che normalmente sono utilizzati dagli animali, pur non avendo un sistema nervoso.

I ricercatori dell’Australian Research Council, sull’ultimo numero della rivista ‘Nature Communications’ dicono che le piante rispondono al loro ambiente con una combinazione di risposte chimiche ed elettriche simili a quelle degli animali.

“Sappiamo da molto tempo che il neurotrasmettitore GABA (acido gamma – aminobutirrico) tipic dell’animale è prodotto anche dalle piante sotto stress, ad esempio quando sono sotto siccità, salinità, virus, suoli acidi o temperature estreme”, ha detto Mateo Gilliham, dell’Università di Adelaide.

È stato scoperto che le piante producono il neurotrasmettitore GABA in modo simile agli animali, il quale dà come risultato dei segnali elettrici che regolano la crescita delle piante quando sono in un ambiente stressante.

Cogliere i segnali delle piante apre nuove possibilità di modificare la risposta delle colture agricole agli agenti patogeni e alle cattive condizioni ambientali, che rappresentano la maggior parte delle perdite sul pianeta e causano carenza di cibo.

Il ricercatore Stephen Tyerman ha detto che il risultato dello studio costituisce un nuovo strumento per poter avere colture più resistenti e combattere l’insicurezza alimentare.

  Copyright foto: “Stars For Europe“ Prendersi cura della Stella di
È davvero possibile aumentare la produttività dei dipendenti? Tutte le aziende sognano una produttività alle
Tornare a casa dopo una giornata trascorsa in ufficio e trovare un amico a quattro
I fiori e le piante non sono solo belli da vedere, essi possono anche essere