L’occhio bionico che ha restituito la vista a un anziano britannico

A un 80 enne britannico che si chiama Ray Flynn che soffriva di degenerazione maculare, è stato impiantato un occhio bionico, in un ospedale di Manchester, nel Regno Unito.

L’uomo che aveva perso gran parte della vista, con l’ausilio del nuovo sistema tecnologico ha potuto già, ad esempio, camminare di nuovo nel suo giardino e riconoscere i fiori.

L’impianto che si chiama Argus II, è stato applicato dietro l’occhio destro di Ray Flynn, per la parte che riguarda l’inserimento di un chip, ed è stato collegato tramite una connessione wireless a un sistema complesso, che tramite una telecamera posta su una paio di occhiali, stimola le cellule del nervo oculare e del cervello.

Ray Flynn è stato il primo di cinque pazienti ad aver ricevuto l’Argus II nell’ospedale inglese di Manchester.

E’ stato operato il 16 giugno e l’impianto di retina artificiale gli è stato attivato per la prima volta il primo luglio.

La degenerazione maculare senile secca, degenerazione maculare senile secca, di cui soffriva Flynn, è una patologia degenerativa che colpisce 20-25 milioni di persone a livello mondiale.

Un uomo di 64 anni dopo aver avuto un ictus vede tutto in miniatura. Conosciuta
La rivoluzione tecnologica ha cambiato drasticamente stili di vita e abitudini visive. Ogni giorno i
Il cheratocono è una deformazione della cornea che si manifesta in genere fra i 20
Un uomo di 31 anni vede letteralmente la vita in rosso dopo aver preso troppo