La solitudine delle donne dopo il parto

La solitudine delle donne, a partire dai primi momenti dopo il parto, è un dato di fatto. Molte neomamme lo hanno provato sulla propria pelle. È questo uno dei temi affrontati da Alessandra Bellasio, Ostetrica e divulgatrice sanitaria con oltre 333mila follower su Instagram, nonché fondatrice di UniMamma.it, in occasione della sua partecipazione al TEDx di Brescia.

Passando dal ruolo di operatrice sanitaria a quello di paziente, ha condiviso la propria esperienza di abbandono subito dopo il parto, dando voce alle molte altre madri che hanno vissuto la stessa situazione. Questo problema, parte di un discorso più ampio sulla violenza ostetrica, finisce per normalizzare il vuoto assistenziale che le neomamme sperimentano ben oltre i primi mesi di vita del bambino.

I dati raccolti da Bellasio nella sua indagine sulla violenza ostetrica lo confermano.

Ancora più impressionanti sono i dati emersi da un’altra indagine sulla denatalità, sempre condotta da Bellasio. Esiste una discrepanza significativa tra la media di 2.62 figli desiderati e quella dei figli effettivamente avuti, pari a 1.03 per donna.

La solitudine delle neomamme è un tema che merita molta attenzione. L’abbandono, che spesso inizia subito dopo il parto, si protrae nel tempo da parte di famigliari e servizi pubblici. Il fatto stesso che siano per primi i sanitari a lasciare sola la donna normalizza la solitudine in cui successivamente scivoliamo. Parlarne al TEDx è stato un modo per dare maggiore visibilità al problema che ne trascina altri, non ultimo la denatalità. È molto importante sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a questo tema; anche per questo sto portando avanti la creazione di una associazione di volontariato che vedrà presto la luce.” ha commentato Bellasio.


Pubblicato

in

,

da

Pin It on Pinterest