Festival delle Città del Medioevo: L’Aquila, 4-7 luglio 2024

acquaRisorsa, prospettiva, sogno di un aldilà da percorrere, luogo di scambi e di guerra: “Le città e l’acqua” sarà il tema della seconda edizione del Festival delle Città del Medioevo, in programma a L’Aquila da giovedì 4 a domenica 7 luglio 2024. All’interno del lungo percorso che culminerà con la celebrazione de L’Aquila come capitale europea della cultura 2026, il Festival delle Città del Medioevo si propone per il secondo anno consecutivo come una manifestazione che mette al centro il valore incommensurabile della divulgazione storica verso il grande pubblico.
Il Festival sarà una lunga riflessione sull’importanza dell’acqua come elemento fondativo, storico, commerciale e identitario per le città nell’Età di mezzo, attraverso una serie di incontri di alta divulgazione con storici, archeologi, artisti, scrittori e giornalisti. Le giornate saranno scandite da grandi macro-temi: Mari e oceani e L’acqua nella vita quotidiana (venerdì 5 luglio); Storie intorno all’acqua (sabato 6 luglio); Fiumi d’Europa e Repubbliche marinare (domenica 7 luglio).

Dopo i saluti istituzionali, la serata di giovedì 4 luglio sarà inaugurata da una lezione spettacolo dell’attrice e regista Laura Morante, vincitrice di un David di Donatello e di un Nastro d’argento come migliore attrice, che interpreterà un testo sul connubio fra l’acqua e la pietra.

Tra i tanti ospiti in programma, saranno presenti: gli archeologi Andrea Augenti e Francesca Romana Stasolla, i grandi storici del Medioevo Franco Cardini, Duccio Balestracci e José Enrique Ruiz-Doménec, la sociologa Magdalena Léon Gòmez, gli storici Antonio Musarra e Elisabeth Crouzet Pavan.

Inoltre, le lezioni di storia saranno arricchite anche da una serie di eventi e manifestazioni, spettacoli, animazioni e visite guidate. Il cuore del Festival, per tutti i cinque giorni della manifestazione, sarà il Parco del Castello che ospiterà il “Villaggio dei Rievocatori”: una vera e propria cittadella medievale davanti all’Auditorium progettato da Renzo Piano, con gli accampamenti dei rievocatori aquilani e di un qualificato gruppo di associazioni di ricostruzione storica provenienti da altre regioni italiane.

E ancora: la celebre Battaglia dell’Aquila, nella quale gli aquilani sconfissero Braccio da Montone, il Capitano di ventura che per tredici mesi aveva tenuto sotto assedio la città, verrà ricordata nel contesto dell’anniversario della sua morte (1424-2024) con eventi ed esibizioni.

Sarà presente anche una Fiera del Libro, con tutte le novità delle maggiori case editrici e i grandi classici sul tema.

 


Pubblicato

in

, ,

da

Pin It on Pinterest