Crisi abitativa, studenti e posti letto

The Class Foundation è orgogliosa di annunciare l’evento “Student Living Italy”, in programma a Milano il 13 giugno 2024. Un’occasione d’incontro pensata per discutere dell’attuale situazione abitativa per gli studenti nel nostro paese e provare a individuare opportunità di crescita, partendo dal riconoscimento del grande valore apportato dagli studenti internazionali.

In collaborazione con il Politecnico di Milano e altri stakeholder, durante l’evento verranno condivise sia la vision dell’organizzazione sul settore dell’istruzione superiore in Italia, sia dati sull’offerta e la domanda di alloggi per studenti. Verrà illustrata anche una panoramica sulla popolazione studentesca italiana.

L’Italia, nonostante rappresenti la quinta destinazione turistica più popolare, si trova ad affrontare una significativa crisi abitativa, con un forte impatto anche sugli studenti. Università prestigiose e un ambiente culturale vibrante rendono il nostro paese una destinazione attraente, eppure, fino al 2021 le iscrizioni di studenti internazionali rappresentavano solo il 3% del totale, un dato considerevolmente inferiore rispetto ad altri paesi europei.

L’Italia ha registrato negli ultimi anni un’impressionante crescita d’interesse tra gli studenti internazionali, con un aumento di circa il 35%. Nonostante questo dato, l’Italia offre il più basso numero di posti letto in strutture appositamente costruite per studenti, arrivando a soddisfare solo il 4% della sua popolazione studentesca. Come dovremmo interpretare questi dati?

Ecco perché affrontare e proporre soluzioni per risolvere la crisi degli alloggi studenteschi in Italia è il tema centrale dell’evento in programma a Milano, dove i decisori si riuniranno per identificare le opportunità di mercato e collaborare nello sviluppo di soluzioni.

Durante questo terzo anno di Student Living Italy sono previsti workshop e approfondimenti sui dati nonché momenti di condivisione di best practice, con l’obiettivo di creare una vision comune e una strategia condivisa tra il settore pubblico e privato.

“Durante il forum, non ci limiteremo ad affrontare la crisi degli alloggi studenteschi, ma coglieremo le potenzialità offerte dalla collaborazione tra pubblico e privato, per tracciare la strada affinché l’Italia diventi leader nel campo dell’istruzione a livello internazionale. Questo forum rappresenta il nostro invito all’azione, ed è per creare un ecosistema prospero e interconnesso a beneficio degli studenti che desideriamo coinvolgere autorità locali, università e investitori”, ha dichiarato Kelly-anne Watson, Managing Director di The Class Foundation.

Gli studenti apportano molto più che un contributo finanziario. Rendono vive le città e hanno molto da offrire in termini di talento e competenze. Essere in grado di accoglierli aiuta i paesi ospitanti a investire in infrastrutture e a rivitalizzare la crescita della popolazione. Al momento, l’Italia non ha ancora colto completamente l’opportunità offerta dall’incremento del numero degli studenti internazionali.

“Questo evento è un invito alla collaborazione tra privato e pubblico. Nonostante l’Italia sia una delle principali destinazioni turistiche a livello globale, questo non sembra riflettersi nella crescita della presenza di studenti internazionali. Uno dei nostri principali obiettivi è quello di riunire le persone per proporre piani di sviluppo che aiuteranno a colmare il divario tra domanda e offerta. Non dovremmo limitarci solo agli operatori. Ci aspettiamo di vedere tra i partecipanti investitori, università e rappresentanti del governo locale“, ha dichiarato Sam Bailey-Watts, Programme Director di The Class Foundation.

Student Living Italy mira ad affrontare le problematiche di ostacolo alla crescita con un’analisi approfondita di tutte le barriere e di tutte le opportunità, per sviluppare una roadmap di successo e procedere verso lo sviluppo di un piano d’azione nazionale. The Class Foundation ha già supportato un simile piano di sviluppo nei Paesi Bassi, coinvolgendo i principali stakeholder pubblici e privati.


Pubblicato

in

,

da

Pin It on Pinterest