News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Asilo infantile: tre nuovi percorsi sensoriali

Tre percorsi sensoriali, tre occasioni in più per crescere. L’asilo infantile Sant’Anna di Bodio Lomnago (VA) ha inaugurato, sabato 18 febbraio, i nuovi tre percorsi sensoriali che diventeranno parte integrante di altrettanti giardini sensoriali. Un intervento voluto dalla scuola dell’infanzia paritaria e sostenuto da realtà del territorio: la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e Praezision, azienda che ha sede proprio a Bodio Lomnago.

«Questa opera rappresenta il futuro del nostro paese – ha detto il presidente dell’Asilo infantile Sant’Anna don Carlo Colombo intervenuto insieme con il parroco don Valter Sosio – Qui i bambini iniziano a cogliere i valori umani di una vita assieme». I percorsi sensoriali si inseriscono lungo un’azione di rinnovamento e di potenziamento dell’offerta formativa della scuola dell’infanzia. Ha proseguito Alessandro Ortisi, componente del consiglio di amministrazione della scuola: «Dopo la fondazione, che risale ormai a 125 anni fa e che andremo a festeggiare nel prossimo autunno; dopo il rinnovamento completo di tutti gli spazi fatto in occasioni del centenario e dopo il corposo intervento di riqualificazione energetica che è stato appena completato, abbiamo voluto dare valore alla parte educativa che da sempre contraddistingue la nostra scuola. Lo abbiamo fatto senza andare a incidere sulle rette, ma agendo con il sostegno di realtà del territorio che hanno creduto nel nostro essere un punto di riferimento nella comunità di Bodio Lomnago, un luogo di crescita che ha fin dall’inizio ha creduto nell’importanza della scuola materna per lo sviluppo della personalità del bambino».

Ha aggiunto il sindaco di Bodio Lomnago Eleonora Paolelli: «Il paese è cresciuto negli ultimi anni e, nell’ottica di offrire sempre più servizi a misura di famiglia e di bambino, questa opera di permetterà di essere ancora più accoglienti».

I percorsi sensoriali che sono stati inaugurati e che trovano completa realizzazione nei tre giardini sensoriali rappresentano un importante valore aggiunto nell’offerta educativa della scuola dell’infanzia. «Alla base del nostro agire educativo da sempre ci siamo posti l’obiettivo di metterci in ascolto dei bisogni dei nostri bambini; ed è per questo che il nostro scopo è quello di poterci definire una vera e propria scuola dello stupore; una scuola che mette la sorpresa e la scoperta alla base di ogni intervento educativo», ha proseguito Alice Pettenon, psicomotricista della Scuola per l’Infanzia Sant’Anna. «Da qui è nato il progetto dei giardini sensoriali che vuole essere un’oasi della scoperta e dello stupore, un luogo dove i bambini avranno modo di sperimentare, conoscere e apprendere tramite i 5 sensi in un ambiente protetto e naturale. Per stimolare le percezioni visive, quelle uditive, tattili gustative, olfattive e cinestetiche il giardino verrà arricchito in seguito da numerosi elementi appositamente selezionati così, stimolando l’esplorazione dell’ambiente tramite i sensi, il bambino potrà acquisire competenze e capacità semplicemente giocando».

Soddisfatto Andrea Rinaldi, componente del consiglio di amministrazione della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e amministratore di Praezision: «Condividiamo con l’asilo Sant’Anna la passione per la propria comunità; condividiamo anche la storia: la nostra Bcc come l’asilo ha mosso i suoi primi passi 125 anni fa, nel 1897. Condividiamo la volontà di far crescere un territorio partendo dai giovani, in questo caso giovanissimi: è attraverso un’offerta educativa di qualità che è possibile porre le giuste basi per la costruzione di un futuro migliore. Questi tre aspetti ci hanno portato a sostenere un intervento che è qualificante e qualificato».

I percorsi sensoriali hanno trovato spazio nella parte di giardino antistante alle tre classi che ospitano le due sezioni della scuola materna e la sezione primavera. Nei loro 12 metri di lunghezza danno continuità tra l’ambiente interno e quello esterno e, con l’arrivo della bella stagione, saranno integrati in tre giardini sensoriali per stimolare i cinque sensi e l’apprendimento e lo sviluppo motorio del bambino. Accanto all’esperienza tattile dei percorsi, i piccoli dell’asilo Sant’Anna potranno stimolare la vista, con colori, forme in movimento, luci ed ombre, attraverso fiori, erbe e piante capaci anche di attirare farfalle e piccoli insetti; l’udito con campanelli e altri oggetti che emettono suoni aiutati dal vento; l’olfatto con erbe aromatiche e fiori e il gusto attraverso frutti commestibili grazie ai quali i bambini potranno anche fare l’esperienza della raccolta stagionale. Tutto intorno c’è il grande parco da oltre 5 mila mq che caratterizza l’asilo e rappresenta un’oasi di pace e di verde.

Pin It on Pinterest