News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Shopping natalizio: la riscoperta delle botteghe grazie ai social

Oggi piattaforme come Facebook, Instagram e WhatsApp sono strumenti essenziali soprattutto per le piccole attività imprenditoriali locali, perché rappresentano il mezzo perfetto per comunicare con gli utenti tramite uno scroll e un doppio tap, raccontare il proprio business e trasmetterne in maniera semplice e immediata i valori: per questo motivo, gli acquisti sui social sono una vera e propria rivoluzione nel mondo dello shopping online.

Nella cornice della campagna “Le Idee Migliori Meritano di Essere Scoperte”, pensata per dare visibilità alle piccole imprese e incoraggiare le persone a supportarle, in un periodo strategico per il business come le festività natalizie, Meta propone una lista di idee regalo per supportare gli small business!

IDEE DESIGN

Bianco Decó – Design di recupero, corsi e decorazioni eco-friendly

Bianco Decó è uno spazio a Verona dedicato al recupero di vecchi mobili in legno e metallo. I clienti possono trovare oggetti vintage perfettamente conservati, così come tutto il materiale necessario per la decorazione: vernici non tossiche, cere naturali e tutto l’occorrente per decorare legno e metallo. Nell’attività di recupero, la titolare Rita Cardurani opta per materiali certificati, non inquinanti ed ecocompatibili, riscoprendo anche le antiche tradizioni antiquarie improntate all’uso di antitarme e antiparassitari che sfruttano le proprietà degli olii essenziali naturali. Grande attenzione anche per gli imballaggi, rigorosamente in carta certificata o materiali compostabili. Riconoscendo l’importanza dei social media, Rita ha creato account Facebook e Instagram Business una volta avviata la sua attività. Attraverso entrambe le piattaforme, pubblica 2 volte a settimana, con contenuti che variano tra immagini e bobine di Instagram che espongono i suoi prodotti, oltre a importanti annunci commerciali. Oltre ai suoi account sui social media, Rita si avvale anche di Facebook Ads Manager, che le consente di gestire il modo in cui pubblicizza la sua attività su Facebook e Instagram, dandole anche l’opportunità di monitorare come la sua community online reagisce alle sue inserzioni. Il suo obiettivo è portare tutti i clienti interessati nel suo laboratorio fisico. Come risultato dei suoi annunci, Rita attribuisce il 20% dei suoi clienti in negozio alle tecnologie Meta. Oltre alla vendita di mobili restaurati, Rita offre ai suoi clienti anche corsi di bricolage e uno spazio di lavoro per artigiani professionisti. Per promuovere queste attività, utilizza Facebook Events, che consente ai suoi clienti online di trovare un orario e un giorno adatti a loro. “Facebook ha di fatto aperto la mia attività, iniziata sulla piattaforma, dandole una marcia in più e ampliando la vetrina oltre la periferia della città”, racconta Rita. Una parte fondamentale dell’attività di Rita è tenersi in contatto con i suoi clienti. Utilizzando WhatsApp Business, può comunicare direttamente con qualsiasi cliente esistente e potenziale, rispondendo a qualsiasi domanda possa avere. Gallery immagini qui

Ceramica Assunta Positano – Design tipico della Costiera Amalfitana per le case di tutto il mondo

Fondato dalla signora Cuomo Assunta nel 1948 a Positano, Ceramica Assunta Positano produce e vende ceramiche fatte a mano in linea con lo stile tradizionale della Costiera Amalfitana. Oggi l’azienda conta quattro punti vendita Positano e, grazie alle tecnologie Meta, Giovanni, Marianna e Antonino – terza generazione della famiglia di Assunta, sono stati in grado di raggiungere e con successo interagire con i clienti di tutto il mondo, inclusi gli

Stati Uniti, Australia ed Europa. “Ceramica Assunta Positano” produce e vende ceramiche artigianali tipiche della Costiera: tutti i negozi offrono oggetti diversi e incredibilmente unici, sono specializzati nella produzione di stoviglie e creano qualsiasi tipo di oggetto con una vasta gamma di decorazioni. Spediscono i loro prodotti in tutto il mondo e attirano i turisti come target primario. Nel 2019 hanno lanciato il loro e-commerce, all’inizio era solo un sito web, poi, con l’epidemia da coronavirus, hanno esposto tutti i prodotti online, dato che offline era impossibile venderli. Nel complesso, attribuiscono Il 40% della customer-base alle tecnologie Meta. Gallery immagini qui

Ceramiche Pugliesi Design – La Puglia conquisterà il mondo

Esplorare la Puglia può essere davvero una scoperta inaspettata. Non tutti conoscono il fascino suggestivo e la bellezza di questa terra, dove cultura e tradizione si respirano in ogni angolo e dove la storia si unisce a pezzi unici di artigianato, realizzati secondo una delle più antiche tradizioni della regione. Passeggiando tra le stradine dei centri storici, li vedi davanti alle loro botteghe mentre accarezzano l’argilla tra le mani, dando forma a quelli che diventeranno piccoli capolavori di ceramica pugliese: sono i maestri artigiani che, di padre in figlio, di generazione in generazione, si tramandano i segreti di un mestiere secolare. Ceramiche Pugliesi Design è un progetto che nasce dal sogno di 3 ragazzi, cresciuti in Puglia e che da bambini giocavano proprio in quelle stradine, osservando quel tesoro che hanno custodito negli anni e che, una volta adulti, hanno deciso di condividere con il resto del mondo. Da una grande passione per le opere realizzate a mano, unici nella loro imperfezione e dal desiderio di unire un’arte così antica ad un design moderno e contemporaneo, nasce così il brand Ceramiche Pugliesi Design, dove creatività e progettazione fanno da traino ad un progetto tutto made in Puglia. Le piattaforme Meta hanno permesso di far conoscere l’azienda in tutta Italia, raggiungendo una copertura davvero molto importante, fino a trasformare le persone in clienti affezionati. Nell’ultimo anno le campagne Meta hanno fatto registrare un incremento del 230% di traffico al sito e un aumento del 55% degli ordini sulla piattaforma. Gallery immagini qui

Coverlab – Accessori per telefoni e laptop, rigorosamente vegani

Dato che la tecnologia continua ad avere un significato sempre più rilevante nelle nostre vite, che si tratti del tuo telefono o del tuo laptop, Andrea Fabbri, Founder di Coverlab, ha pensato “perché non renderli unici e alla moda?” Così, nel 2018 ha lanciato Coverlab nella sua casa di Rimini, creando prodotti personalizzati, custodie e accessori per telefoni. Piuttosto che produrre in serie i suoi prodotti, li realizza su ordinazione, il che non solo garantisce che ogni cliente riceva un prodotto unico nel suo genere, ma riduce anche al minimo gli sprechi. Utilizzando le tecnologie Meta, Andrea ha ampliato la sua attività da poche decine di clienti fino a spedire i suoi prodotti in oltre 50 paesi in tutto il mondo. Con gli account Business Facebook e Instagram, Andrea condivide contenuti promozionali. Attraverso Instagram Stories, Facebook Stories e Instagram Reels, mostra la sua selezione di prodotti, così come i post dei clienti in cui usano i suoi pezzi. Così facendo, ha accumulato il 50% dei suoi clienti attraverso le tecnologie Meta. Oltre ai suoi post su Facebook e Instagram, Andrea crea anche inserzioni su entrambe le piattaforme. Con l’aiuto del Meta Pixel, può vedere come le persone interagiscono con il sito web del suo brand e da lì utilizza Lookalike Audiences per garantire che i suoi singoli annunci e video raggiungano coloro che condividono interessi simili con i suoi clienti esistenti. Secondo Andrea, il 70% delle sue entrate è generato tramite Facebook e Instagram. Gallery immagini qui

Koncretosa – Il cemento non è mai stato così bello!

Cristina Signoretto è una concrete designer a Milano con il brand KONCRETOSA, una piccola impresa artigiana che parla di design alla portata di tutti, anche dell’ambiente. Nel corso della sua ricerca creativa, si è innamorata della rude concretezza del cemento, che racchiude al tempo stesso un’anima duttile e delicata.Lavorando a mano sulle forme, sui colori e sulla texture produce oggetti dall’aspetto naturale e autentico tipico di questo materiale. Materiali grezzi che valorizzano ancora di più oggetti di lusso. Ogni pezzo è FATTO A MANO con cura, e per questo unico, originale e irripetibile, e la sua scelta rispecchia la sensibilità emotiva e l’amore per la bellezza imperfetta. Quando compri un suo pezzo, compri una storia, un know how. Compri ore di lavoro, di prove non riuscite, di notti passate a studiare le soluzioni, di fallimenti e nuovi inizi, di gioia quando un’altra vetta è stata scalata. Il cemento possiede un carattere deciso, e anche se il processo può essere manipolato con abilità e tecnica, il risultato è sempre decisamente concreto. Per condividere i suoi pezzi unici con il mondo, Cristina ha creato account Business su Facebook e Instagram. Tramite entrambe le piattaforme, mostra i suoi prodotti con post, Instagram Stories e Instagram Reels. Utilizza questi canali anche per imparare dai suoi clienti. Facendo loro domande su base giornaliera, raccoglie il loro feedback in modo da poter continuare a creare pezzi e fornire servizi che gli piaceranno. Cristina ha acquisito il 100% della sua customer base con l’aiuto di Meta. Gallery immagini qui

Patina Style by Dario Biagioni – Corsi di restauro nel cuore del Mugello

Fin da ragazzo, Dario Biagioni, originario del Mugello, in provincia di Firenze, è affascinato dai mobili e dal loro potenziale estetico.

Attraverso numerosi viaggi nel Nord Europa, Dario ha scoperto le antiche tecniche di rivestimento e restauro, e, dopo aver aperto una propria falegnameria, ha deciso di condividere le sue conoscenze.

“Patina Style” offre corsi che aiutano gli altri appassionati di mobili a mantenere vivi l’artigianato e la creatività.

L’arrivo del COVID-19 ha costretto Daria a spostare tutte le sue lezioni online. Fortunatamente, però, Facebook gli ha permesso di raggiungere un pubblico italiano, mentre Instagram ha portato la conoscenza della sua attività a un pubblico internazionale. Durante il lockdown, Dario ha utilizzato Facebook e Instagram per registrare brevi tutorial e dirette per assicurarsi che l’insegnamento non si interrompesse completamente. Ben presto si è reso conto che, con più persone che stavano a casa con maggiore tempo a disposizione, c’era una nuova opportunità. Così ha creato due corsi online, che ha promosso tramite Facebook e Instagram. Dallo scorso settembre sono stati venduti 80 corsi online e acquisiti 50 nuovi clienti, direttamente riconducibili agli annunci Facebook e Instagram. Il fatturato di Dario ha continuato a crescere e ora ha circa 500 clienti, dall’Italia e dall’estero, molti dei quali dalla Polonia. Gallery immagini qui

IDEE MODA

DUDUBAGS – borse artigianali irresistibili

DUDUBAGS è un’azienda del Friuli Venezia Giulia che produce borse, portafogli e accessori in pelle di alta qualità, fondata nel 1992 e gestita dalla famiglia Addario. La famiglia ha iniziato a gestire l’attività nelle botteghe artigiane di Firenze, cuore del saper fare pellettiero italiano, dove Biagio Addario ha appreso l’arte e i segreti della lavorazione della pelle. Nel 1992 i figli Enrica e Paolo hanno trasformato questo mestiere in una varietà di collezioni che oggi sono disponibili anche online. All’inizio, il target principale era il B2B, poi l’azienda di famiglia ha deciso di vendere le sue borse direttamente al pubblico, ha rilanciato il marchio con un negozio di e-commerce, raggiungendo il target B2C. il brand di punta è DuDu. Dudubags fa pubblicità su Facebook dal 2015, concentrandosi sulla notorietà del brand e ottenendo conversioni sia online che offline. I loro clienti principali sono italiani, ma arrivano anche da Francia, Germania e da tutto il mondo grazie ai loro canali social e all’e-commerce. Il marchio è stato in grado di espandere il proprio target grazie alla pubblicità. Hanno anche impostato un Pixel per il retargeting. Le loro principali call to action sui social si concentrano sul portare le persone sul sito web o a scoprire di più sui loro prodotti online. Le persone interagiscono con loro attraverso i commenti sotto i post e tramite Messenger o Direct. Gallery immagini qui

Evelyne Aymon – Cerchietti per capelli con tessuti d’alta moda

Il brand di Fulvia, che realizza cerchietti per capelli interamente fatti a mano da lei con tessuti d’alta moda, è frutto di un’idea nata durante il suo trasferimento ad Hong Kong: dopo una specializzazione in Fashion Business alla School of Fashion di Istituto Marangoni, dove ora insegna, Fulvia viaggia in tutto il mondo come Fashion Buyer e si accorge delle potenzialità enormi di un marchio “monoprodotto”. Tornata in Italia e sfidando il parere contrario della madre svizzera, trasforma il negozio di famiglia a Bergamo Alta nel suo primo shop monomarca, che chiama Evelyne Aymon proprio in onore della sua mamma (il cui nome è appunto Evelyne). Grazie alle piattaforme Meta cresce velocemente, soprattutto durante la pandemia, quando le sue vetrine social attirano l’attenzione di una community di follower sempre più appassionata e anche di celebri creator che indossano i suoi cerchietti e li trasformano in un must have. Il suo shop fisico (in una suggestiva location che era un antico acquedotto e che conserva ancora oggi le tracce di un mosaico di età romana) si trova a Bergamo, che è stata il cuore della prima ondata di pandemia in Italia. In quei giorni terribili, assieme alle sue migliori amiche, ha promosso un’asta per sostenere l’Ospedale della città, mettendo in palio i suoi cerchietti per premiare i donatori più generosi. Durante il lockdown, ha riscontrato tanta solidarietà, soprattutto da parte delle donne, che attraverso la community di Facebook e Instagram l’hanno supportata con tanti messaggi, commenti e storie. Quando nel settembre 2020 è venuta a conoscenza del Programma di sostegno per le piccole imprese di Facebook, si è candidata senza esitare. Il programma di sovvenzioni ha previsto un sostegno di 2 milioni di euro a 521 piccole imprese nelle aree di Milano (258 PMI) e Roma (263 PMI), nelle quali Facebook ha i suoi uffici, attraverso una combinazione di finanziamenti in denaro e crediti pubblicitari.Le sovvenzioni di Facebook attraverso i Grant sono state per Fulvia una manna dal cielo: un aiuto concreto da parte di una piattaforma che ha creduto in lei e nella sua storia, e che le ha consentito di reinvestire una parte del credito in campagne adv (soprattutto su Instagram) che hanno dato un al suo brand un ulteriore boost di visibilità. Gallery immagini qui

The Yellow Peg – Corsi di sartoria per un nuovo concetto di moda sostenibile

L’industria della moda è una delle più inquinanti al mondo. E il suo impatto non è circoscritto a una particolare azienda produttrice o a una specifica fase di produzione: l’intera filiera ne è coinvolta, fino ad arrivare ai consumatori, che in questo hanno un ruolo chiave. Dalle colture intensive e smodate di cotone all’uso di sostanze chimiche nocive per noi e per l’ambiente nella colorazione dei tessuti, fino ad arrivare allo smaltimento di abiti usa e getta che chiede all’ambiente in cui viviamo un prezzo troppo alto. Simona Ullo, fondatrice di The Yellow Peg, negozio di moda sostenibile con corsi online di sartoria, sui social collabora anche, in qualità di content creator, con diverse aziende leader del settore tessile, in particolare usando Instagram Reels. Laureata in ingegneria e diventata sarta per passione, Simona ha iniziato a creare i propri vestiti nel 2015 come hobby. La sua attività è cresciuta grazie a Facebook e Instagram e da allora si è espansa con corsi di sartoria per aiutare le persone ad abbracciare un approccio alla moda più sostenibile, con un’ottica privilegiata verso l’uso di fibre rigorosamente naturali e materiali durevoli. Per il packaging dei suoi prodotti predilige sempre la carta, con l’attenzione che sia quantomeno certificata. Gallery immagini qui

IDEE ECO-FRIENDLY

Green Tribu – prodotti e stili di vita sostenibili

Vivendo in Italia, Cristine Spiezia, insieme al marito Alberto, ha cercato di condurre uno stile di vita il più sostenibile ed ecologico possibile, ma sapeva che i suoi sforzi non avrebbero avuto senso se la comunità avesse continuato a ignorare la salute del pianeta. Così, nel 2019 ha assunto la proprietà di Green Tribu, un marchio di e-commerce sostenibile che offre prodotti lifestyle ecologici come prodotti per la casa, cosmetici e attrezzature per lo yoga. Green Tribu è oggi una piccola azienda familiare con grandi obiettivi, uno dei quali consiste nel proporre il meglio tra i prodotti eco-friendly per un quotidiano più sostenibile. L’azienda è gestita da Cristine Spezia e suo marito Alberto, lei specializzata in cosmetica eco-bio e trattamenti per la cura del corpo, nonché insegnante Yoga, lui appassionato di arrampicata e di yoga. Insieme ai loro figli, Elyon e Joel, seguono gli ideali e lo stile di vita dello Yoga in armonia con lo sviluppo della persona e del suo rapporto con la natura. Bellezza e salute camminano per mano perciò vogliono condividere ciò che hanno acquisito lungo il loro cammino personale, familiare e professionale, offrendo strumenti che renderanno la vita più leggera, consapevole, piena di bellezza dentro e fuori. Per condividere ispirazione e suggerimenti su come vivere una vita sostenibile con un pubblico più ampio, Cristina ha creato account Business su Facebook e Instagram. Qui condivide storie di Facebook e storie di Instagram di clienti che apprezzano i suoi prodotti e Instagram Reels che mostrano i suoi articoli. Oltre ai contenuti organici, utilizza anche Instagram Ads per indirizzare il traffico verso il suo sito Web, Facebook Shop e Instagram Shop. Utilizzando una combinazione di contenuti organici e a pagamento, attribuisce circa il 75% della brand awareness alle tecnologie Meta. Gallery immagini qui

Serendipity Shop – Serendipità fa rima con sostenibilità

Serendipità è un termine utilizzato per definire “l’imbattersi casualmente in qualcosa che non si sta cercando, mentre si cerca altro”. Il fatidico destino. Ed è proprio quello che è successo alla trentunenne Fabiana Cakilli.

In un momento di smarrimento e confusione personale, Fabiana decide di abbandonare le proprie certezze – ossia un lavoro stabile a tempo indeterminato in una solida e nota azienda di cosmetici – per rincorrere il proprio sogno. I valori in cui crede Fabiana originano il desiderio di un futuro più sostenibile che passa necessariamente attraverso l’assunzione di consapevolezza da parte degli individui. Proveniente da una famiglia attenta all’ambiente, la web editor Fabiana Cakilli voleva fare di più per salvare il pianeta. Così, nel novembre del 2019, Fabiana ha lasciato il lavoro e ha lanciato Serendipity Shop, un negozio online che offre prodotti plastic-free e biodegradabili come spazzolini da denti in bambù, cosmetici solidi e spugne compostabili. Sebbene avesse creato uno sportello unico online comodo ed ecologico, assicurandosi anche che l’intero processo di spedizione fosse privo di plastica, Fabiana ha faticato a infondere fiducia nei potenziali clienti a causa della mancanza di un negozio fisico. Per rimediare, ha creato account Facebook e Instagram Business. Da allora, la sua attività è andata sempre più rafforzandosi e il suo messaggio ha raggiunto persone in tutta Italia. L’obiettivo di Serendipity è sensibilizzare all’uso di prodotti plastic free per uno stile di vita più responsabile, offrendo al consumatore valide alternative a molti beni usa e getta: dalla cura della persona ad attrezzi per cucinare, passando per viaggi, bambini e regali. Su Instagram si registra un coinvolgimento maggiore, perché è soprattutto qui che Serendipity incontra il suo target principale. Oltre ai classici post sponsorizzati, per creare engagement Serendipity ha lanciato le rubriche con gli esperti, che hanno avuto un grande riscontro. Anche dare voce alla community ha funzionato tantissimo, facendo vedere quali prodotti vengono utilizzati e come: ad esempio per dischetti in cotone, dentifrici e spazzolini, è la community a parlare delle proprie abitudini e di come cambiarle. Contenuti di vario tipo, tra cui mini-documentari, insieme alla diffusione di informazioni per sensibilizzare all’uso di materiali alternativi alla plastica hanno creato un engagement importante. Altri strumenti fondamentali sono lo shop su Instagram con link diretto al prodotto e i sondaggi, per capire l’interesse della community. Gallery immagini qui

LOCATION PER FESTEGGIARE

Il Mantegno Vineria – L’aperitivo perfetto nel cuore di Napoli

Il Mantegno Vineria nasce da un’idea di Gianni, Marco e Pasquale Netti. Un’ oasi nel cuore di Spaccanapoli dove poter gustare un ottimo Drink o un calice di vino a scelta tra un attenta selezione, accompagnato da ricercati taglieri di salumi e formaggi e fantasiose bruschette. Il locale, molto accogliente, ricorda un bar-à-vin: una sala incorniciata che fa luce su un bancone dove vengono celebrati i brindisi più belli. Fanno da cornice i tavolini posizionati proprio nel mezzo dell’atmosfera e fascino della movida napoletana.Il nome “Mantegno”, così come la famiglia Netti, ha origini nel teatro dove, prima ancora che si apra il sipario, scaturiscono già le emozioni più intense. Sin dall’inizio, Marco ha riconosciuto il valore dei social media e in particolare delle tecnologie di Meta. Come lui stesso afferma, “Meta è davvero utile per aggiornare la nostra fantastica community su tutte le novità ed eventi che proponiamo. Ci ha permesso di comprendere anche come si muove la concorrenza, come funzionano le aziende e cosa fanno. Prendere spunto dalle altre aziende è utile perché ti permette di migliorare e di dare sempre il meglio”. Marco considera Facebook Stories e Instagram Reels degli strumenti utili per lo storytelling. Si diverte moltissimo a creare contenuti “dietro le quinte”, che offrono un accesso amichevole e informale agli eventi e alle attività di Il Mantegno Vineria. Racconta inoltre di usare Facebook Stories per assumere personale. Grazie a strumenti come il pubblico personalizzato e il pubblico simile, Marco può usare le inserzioni di Facebook e Instagram per raggiungere nuovi clienti. Marco attribuisce il 15% delle sue vendite direttamente alle tecnologie di Meta e il 15% dei suoi clienti a Facebook. Gallery immagini qui

Treebar – Il pranzo social è servito

Situato in un’oasi di verde lussureggiante a Roma, TreeBar offre un’esperienza unica per gli italiani e i turisti che vivono in città.

Fondato da un gruppo di amici, Luca Spataro, Francesco Dalla Rovere, Matteo Fatello, Diego Lemme, Alessio Alaimo, Paolo Matteucci, Livia Mucchi ed Enrico Quell nel 2007, originariamente era stato immaginato come un ristorante familiare attento alla salute che offrisse piatti sani con i prodotti freschi della loro azienda agricola TreeFarm.

Tuttavia, con il passare del tempo, l’idea si è trasformata, evolvendosi in un luogo di incontro e intrattenimento dove le persone possono gustare cibo delizioso, bere cocktail, ascoltare musica dal vivo e dj set, osservare l’arte emergente e semplicemente divertirsi. Durante i cambiamenti che la loro attività ha attraversato, il team ha utilizzato le tecnologie Meta per generare interesse e, di conseguenza, il loro ristorante si è espanso in molti modi, tra cui l’aumento del personale del 30% e l’apertura di una nuova sede nelle vicinanze specializzata in cocktail e pizze gourmet. Essendo uno dei primi ristoranti di Roma ad iniziare a utilizzare Facebook e Instagram, TreeBar ha subito iniziato ad attirare l’attenzione. Su base regolare, il team condivide le indicazioni per raggiungere la sua sede, promuove gli eventi attraverso storie di Facebook, storie di Instagram e Instagram Reels. Utilizza anche la piattaforma Whatsapp per la prenotazione dei tavoli. Di conseguenza, il 40% delle prenotazioni della nuova sede TreeToo deriva solo da Facebook e il team attribuisce un aumento delle entrate fino al 20% alle tecnologie Meta. Allo stesso tempo, il team utilizza anche i post Boost su Facebook e Instagram per attirare un pubblico più ampio. Con Meta Pixel, sono in grado di vedere come le persone interagiscono con la loro attività online e con queste informazioni apprendono quali post creano il maggior coinvolgimento.