Io leggo per gli altri: ad Arezzo la giornata dei volontari della lettura ad alta voce

Si torna ad Arezzo, in presenza. I volontari e le volontarie della lettura ad alta voce di tutta Italia si ritrovano, dopo due anni di celebrazioni online a causa della pandemia, per la tredicesima edizione della “Giornata nazionale LaAV”, momento di festa, incontro e condivisione del movimento nazionale dei lettori volontari che si tiene ogni anno, dal 2009, nella città in cui è stato fondato. “Io leggo per altri” è il motto del movimento LaAV – Letture ad Alta Voce www.lettureadaltavoce.it che da 13 anni promuove la lettura come strumento efficace e alla portata di tutti per creare condizioni di benessere nell’ambito della società civile.

La Giornata, in programma per sabato 2 luglio nei giardini antistanti l’Anfiteatro Romano, in Via Margaritone, ad Arezzo, a partire dalle 10.30, è rivolta agli associati dei 50 circoli distribuiti in 20 regioni, ma anche ai curiosi e agli appassionati che desiderano dedicare del tempo agli altri. Ospiti della giornata una delle coppie più importanti e consolidate del fumetto italiano e internazionale per ragazzi, la scrittrice Silvia Vecchini e Sualzo, fumettista e illustratore, autori della graphic novel “Le parole possono tutto” (Il Castoro).

Durante l’eventi verrà presentato e lanciato “Io leggo per gli altri. Dalla Puglia al Piemonte – L’onda lunga dei lettori ad alta voce” il nuovo progetto nazionale di Nausika e LaAV finanziato dal Cepell (MIC) sul bando “Ad alta Voce” che coinvolge una rete di oltre 130 soggetti (amministrazioni comunali, scuole, biblioteche, associazioni, fondazioni, ospedali, festival, librerie, case editrici e altri) collocati in quattro regioni: Toscana, Puglia, Piemonte e Veneto. Il progetto, rivolto a persone di tutte le età, mira ad espandere e a radicare la pratica della lettura ad alta voce con particolare attenzione su quella praticata volontariamente a sostegno degli altri e in tutti gli ambiti della vita personale, educativa-formativa, professionale e civile. LaAV ribadisce così la sua mission iniziale, portare le storie nei luoghi di disagio, difficoltà e solitudine e si apre ed estende a tutta la comunità attraverso la formazione di persone interessate alla lettura ad alta voce, l’organizzazione di training intensivi di lettura che consentano poi l’attivazione di nuovi volontari (in un’ottica sociale di restituzione e moltiplicazione), la distribuzione di libri e una serie di laboratori, reading pubblici, maratone di lettura, training, contest radiofonici e azioni di service learning.

La giornata prosegue con il Premio LaAV e la proclamazione dei tre titoli vincitori del 2022: Libro LaAV Infanzia 2022, Libro Teen LaAV 2022 e Libro LaAV. Nei mesi scorsi la giuria tecnica ha individuato le terzine finaliste tra più di 60 titoli candidati dai quasi 800 volontari che in oltre 50 circoli distribuiti in tutta Italia leggono ogni settimana per adulti e bambini. In questi giorni sono in corso le votazioni da parte dei lettori per decretare il libro vincitore di ogni sezione.

Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Società, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.