Assistenza sanitaria, Italia 16esima negli investimenti

Lenstore ha analizzato le abitudini di spesa di 24 paesi, esplorando la spesa effettuata dai governi per la sanità e confrontandola con il capitale investito da questi stessi governi in altri settori. Inoltre, lo studio analizza le abitudini di spesa dei consumatori in diverse nazioni, per scoprire quanto gli abitanti spendono in beni di lusso, e quanto invece nella propria salute.

Nel corso degli ultimi anni, a causa dell’emergenza COVID, i sistemi sanitari di tutto il mondo sono stati messi duramente alla prova, aumentando i costi per garantire il miglior servizio possibile. Lenstore ha svelato i paesi che spendono di più in assistenza sanitaria pro capite per rispondere ad una domanda forte e chiara: quanto ci tiene il governo ai propri cittadini? 

Italia 16esima tra i paesi che investono maggiormente in assistenza sanitaria

I 20 paesi che spendono di più in assistenza sanitaria pro capite
Classifica Paese Spesa in assistenza sanitaria pro capite (€)
Spesa PIL in assistenza sanitaria (€)
1 Irlanda €18,588.88 4.90%
2 Islanda €11,184.67 7.80%
3 Norvegia €10,952.14 8.20%
4 Svezia €9,055.24 7%
5 Australia €8,825.18 7.30%
6 Danimarca €8,519.67 8.20%
7 FInlandia €8,277.84 7%
8 Paesi Bassi €8,248.07 7.50%
9 Stati Uniti €8,092.01 9.20%
10 Germania €7,654.60 7.20%
11 Austria €7,329.01 8.10%
12 Belgio €7,071.80 7.50%
13 Regno Unito €6,387.77 7.50%
14 Giappone €6,351.30 7.60%
15 Francia €6,121.93 8%
16 Spagna €6,035.82 5.90%
17 Italia €5,642.60 6.80%
18 Ungheria €4,439.49 4.60%
19 Portogallo €4,387.88 6.20%
20 Cile €4,137.99 4.40%

Gli Stati Uniti hanno la più alta percentuale di spesa PIL (9,2%) in assistenza sanitaria. Norvegia e Danimarca si classificano in seconda e terza posizione tra i paesi che spendono la percentuale più alta di prodotto interno lordo in assistenza sanitaria, con una spesa dell’8,2%.

In Cile, solo il 4,4% del PIL viene speso in assistenza sanitaria. Ungheria e Polonia riportano percentuali basse pari al 4,6%.

L’Italia si classifica 16esima nello studio, registrando una percentuale del 6,8% di spesa PIL in assistenza sanitaria.

Nonostante registri una percentuale di PIL decisamente minore rispetto ad altri paesi, l’Irlanda si classifica in cima alla lista se si considerano i paesi che investono di più nel sistema sanitario, con una spesa pro capite pari a 18.588,88 €. Essendo un paese di soli 5 milioni di abitanti, l’Irlanda trae grande beneficio dalle spese effettuate dal governo per garantire l’assistenza sanitaria a tutti i residenti.

L’Islanda occupa il secondo posto, spendendo 11.184,67€ in assistenza sanitaria pro capite. In confronto all’Irlanda, questo corrisponde ad una percentuale molto più alta di PIL (7,8%).

La Norvegia si classifica terza, con una spesa sanitaria totale pari all’8,2% del PIL, ed una spesa di 10.952,14€ pro capite. Classificandosi 17esima in questo studio, l’Italia dimostra di tenerci al SSN (Servizio Sanitario Nazionale) spendendo in assistenza sanitaria un totale di 5.642,60€ pro capite.

Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Società, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.