News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Umbria: escursioni a piedi e con le ciaspole sulla neve nel mese di febbraio

Si rinnovano, per il mese di febbraio 2022, gli appuntamenti per gli appassionati di outdoor in Umbria, con una serie di escursioni guidate da percorrere a piedi o con le racchette da neve, che porteranno a scoprire i diversi tipi di paesaggi disseminati nel territorio regionale: dalle faggete dei Prati di Stroncone (Tr), alla Val Canatra di Castelluccio di Norcia nel Parco nazionale dei Monti Sibillini, dal Parco regionale del Monte Cucco, al parco fluviale del Tevere a Torgiano, fino all’Eremo della Madonna dello Scoglio, alle porte della Valnerina, presso Casteldilago, castello di poggio vicino ad Arrone (Tr).

Ogni fine settimana di febbraio 2022 sarà infatti possibile partecipare a trekking a piedi o con le racchette da neve (ciaspole), grazie alle escursioni guidate proposte dall’Associazione “I Tuoi Cammini” (Per informazioni e prenotazioni: I Tuoi Cammini Tel. 335 6468058 – ituoicammini@gmail.com – www.ituoicammini.com ).

La prima escursione in programma, si terrà domenica 6 febbraio a confine tra l’Umbria e il Lazio, tra le faggete dei Prati di Stroncone (Tr) fino alla Cappelletta. Un trekking a piedi nel territorio degli antichi Umbri-Sabini, che percorre un itinerario ad anello che attraversa ambienti naturali come praterie sommitali e splendidi boschi di faggio, sui passi del “Poverello d’Assisi” che nel corso del XIII° secolo, giungeva fin sopra questo colle, nel fitto del bosco, al di sopra della Valle Santa.

La domenica successiva, il 13 febbraio, è in programma un trekking con le racchette da neve nel Parco nazionale dei Monti Sibillini, a Castelluccio di Norcia (Pg), nella Val Canatra, un’oasi di ristoro e protezione per la fauna degli altopiani di Castelluccio. La Val Canatra si snoda alle spalle del paese, risalendo i fianchi delle colline, culminando in alcune cime secondarie dei Sibillini: Poggio di Croce, Montagna delle Rose e Monte Lieto. La facile escursione sul manto nevoso, si addentra nella faggeta, per perdersi nel carosello dei sentieri e stradine fittamente segnati dal lavoro di boscaioli e pastori, fino a raggiungere spazi panoramici e contemplativi, da gustarsi in ammirato stupore. Al termine del percorso ci sarà un aperitivo augurale per San Valentino.

Sabato 19 febbraio sarà la volta di un trekking urbano/naturalistico che porterà alla scoperta delle emergenze culturali del borgo di Torgiano (Pg) per poi camminare per i sentieri del Parco Fluviale del Tevere. Torgiano è un antico borgo fortificato, posizionato sull’altura di una delle colline che dominano la valle dove il fiume Chiascio si unisce al Tevere. L’escursione pomeridiana, adatta anche a famiglie con bambini, partirà dalla scoperta di un luogo inedito – la Torre Baglioni – simbolo del borgo di Torgiano, da poco ripulita e aperta per l’occasione, per poi proseguire lungo il parco fluviale del Tevere, costeggiando gli antichi molini di cui il territorio è ricco. A seguire si tornerà al centro del borgo per visitare alcune sale del barocco Palazzo Graziani Baglioni aperte anch’esse per l’occasione, Palazzo Malizia, che ospita il MACC – Museo Arte Ceramica Contemporanea – con le opere di Nino Caruso e la mostra permanente delle “Vaselle d’Autore”, dove si visiterà anche la mostra di Bruno Ceccobelli. Il trekking urbano/naturalistico è una tappa de “I Borghi delle due valli – crocevia di esperienze” il progetto di turismo integrato che coinvolge i territori di Torgiano, Bettona, Cannara e Collazzone attraverso la realizzazione di una rete territoriale di esperienze ed itinerari da percorrere a piedi ed in bicicletta.

Domenica 20 febbraio, l’appuntamento sarà nel borgo di Casteldilago di Arrone (Tr) per un trekking ad anello, adatto anche a famiglie con bambini, che porterà all’Eremo della Madonna dello “Scojo” dove, nel XVI sec. la Vergine apparve al nobiluomo di Casteldilago, Pietro Lelli. L’eremo, che verrà aperto appositamente per l’occasione, è un edificio di origine cinquecentesca, che si erge su uno sperone “scoglio” di roccia a strapiombo, immerso nella ricca vegetazione e sorge nel luogo in cui, proprio sulla roccia, fu dipinta l’immagine della Madonna che sorregge il Bambino. Il sentiero che parte dal borgo di Casteldilago, offrirà meravigliosi punti panoramici sulla Valnerina e verso la Cascata delle Marmore. Al termine dell’escursione oltre a visitare il borgo di Casteldilago ed il piccolo Museo delle ceramiche antiche, ci sarà una visita con degustazione di vini presso la Cantina Annesanti, piccolo viticoltore della Valnerina.

L’ultimo appuntamento di febbraio, sarà sulla neve per una ciaspolata, in programma domenica 27 febbraio, nel cuore dell’Appennino umbro, nel Parco Regionale del Monte Cucco. La facile ciaspolata partirà da Pian delle Macinare, località montana nel comune di Costacciaro, a circa 1300 mt sul livello del mare, nella splendida cornice montuosa dominata dal Monte Cucco. Tra prati e sentieri innevati, immersi nella imponente faggeta del Colle D’Orlando, si camminerà per esplorare punti panoramici sul paesaggio umbro e marchigiano. L’escursione è organizzata in collaborazione con Maya Trek & Adventures.

Pin It on Pinterest