Scuola: soluzioni digitali nell’educazione della prima infanzia

tablet

tabletÈ stato avviato nei giorni scorsi il Progetto Europeo DIGITAL ECEC “Make ECEC institutions fit for the digital age leaving no one behind” – focalizzato sull’introduzione e valorizzazione di soluzioni digitali nell’educazione della prima infanzia, con uno sguardo attento sull’aspetto dell’inclusione sociale e del loro uso sicuro e sano a tutela di bambini e bambine – che vede protagoniste due importanti realtà italiane: la Scuola di Infanzia Santa Croce Casa dei Bambini Maria Montessori di Perugia, quale istituzione formativa di avanguardia sperimentale educativa in Italia e l’agenzia FORMA.Azione, impegnata nella progettualità del terzo settore, che da anni si occupa di formazione ed educazione inclusiva.

Il Progetto “DIGITAL ECEC” che ha nell’educazione e nell’innovazione i suoi cardini, è un percorso di apprendimento, scambio di buone pratiche e cooperazione internazionale che durerà fino a novembre 2023, che oltre alle due realtà italiane sopracitate, coinvolge scuole dell’infanzia ed istituzioni di Lituania, Spagna e Grecia, vincitori del Bando Erasmus+ Azione Chiave 2 – Sviluppo di sistemi di alta qualità nella cura ed educazione della prima infanzia 0-6 (ECEC – Early Childhood Education and Care) che prevede l’integrazione di strumenti di educazione digitale inclusiva nella cura dello sviluppo cognitivo e creativo del bambino come previsto dal Digital Education Action Plan (2021-2027).

Grande impulso alla necessità di avere competenze sempre maggiori nel settore digitale, è stato dato dalle condizioni create dalla crisi da Covid-19 che ha fatto registrare un uso, senza precedenti, di nuove tecnologie nell’istruzione e nella formazione, ma anche nell’intrattenimento dei bambini e delle bambine a causa dell’isolamento forzato e della mancanza di attività ludiche e sportive collaterali. È sempre più forte quindi l’esigenza di promuovere una transizione digitale e delle competenze digitali dei minori, per sradicare la povertà educativa digitale delle nuove generazioni, che preveda affianco all’acquisizione di competenze digitali sugli aspetti tecnici, lo sviluppo di una cittadinanza digitale a tutto tondo, che prevede l’uso sicuro, creativo e collaborativo della rete.

A tal proposito il progetto Digital ECEC si concentrerà su due principali piani di azione: formare le migliori e più brillanti professionalità educative e di coordinamento didattico attraverso sessioni di training transnazionale, mirate allo sviluppo di competenze di elevata qualità, essenziali per assicurare fin dalla prima infanzia le “skills” necessarie ai percorsi educativi futuri; creare programmi innovativi per l’era digitale attraverso una sperimentazione pedagogica integrata con le tecnologie ICT, Information and Communication Technologies, nello sviluppo cognitivo e creativo di bambini e bambine.

A questo riguardo la teoria costruttivista dell’apprendimento, basata sul metodo Montessori, potrà dare un grande contributo considerata la sua consolidata capacità di mettere in relazione nuove conoscenze, con una esperienza pratica di valenza individuale, come potrebbero essere per esempio le animazioni digitali. La Scuola di Infanzia Santa Croce Montessori e l’agenzia FORMA.Azione saranno depositarie degli elementi metodologici associati al progetto i cui risultati verranno sperimentati in Italia e successivamente trasferiti e replicati in altri contesti educativi locali, nazionali ed europei; in particolare l’agenzia FORMA.Azione avrà il compito di valutare e validare le buone pratiche e le metodologie che verranno poi riproposte nei Paesi partner.

Lifestyle News Salute

Oltre 20 milioni di bambini nei paesi ricchi hanno livelli elevati di piombo nel sangue

Secondo l’ultima Report Card pubblicata ieri dal Centro di Ricerca UNICEF Innocenti, la maggior parte dei Paesi ricchi sta creando condizioni malsane, pericolose e nocive per i bambini di tutto il mondo. La Innocenti Report Card 17: “Luoghi e Spazi – Ambiente e benessere dei bambini” mette a confronto i risultati ottenuti da 39 Paesi […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Ciliegie e amarene: ualità produttive, salutistiche e in cucina

Si è svolto in presenza, giovedì 19 maggio, presso la Sala della Società Medica Chirurgica di Bologna il secondo incontro del ciclo 2022 de “I Giovedì dell’Archiginnasio. L’Odissea del cibo dal campo alla tavola” dedicato alla ciliegia. I relatori dell’incontro sono stati il Dott. Stefano Lugli, Funzionario tecnico Università di Modena e Reggio Emilia, il […]

Leggi tutto
Cultura e Società Scuola

Ius scholae, le scuole prendono posizione con un flash mob studentesco

Martedì 24 Maggio le scuole prendono posizione con un flash mob studentesco in diverse città italiane e una conferenza stampa nazionale in diretta da una scuola di Milano: vogliamo l’approdo in aula dello Ius Scholae. Alle ore 8:00 gli studenti delle scuole superiori Parini ed Einstein di Milano e anche di altre scuole italiane, come […]

Leggi tutto