La Scala, Milano: in arrivo da tutto il mondo un gruppo di under30 per il Macbeth

Image by Gerd Altmann from Pixabay

Sabato 4 dicembre finalmente la “Primina” – MACBETH – ANTEPRIMA UNDER30 – si terrà dal vivo e, per l’occasione, la Fondazione Milano per La Scala, Gruppo Giovani, organizza un intero week end di iniziative per i ragazzi in arrivo da tutto il mondo per l’apertura della stagione nel Teatro alla Scala di Milano.

In via eccezionale, quest’anno un gruppo di oltre 35 giovani appassionati membri di Juvenilia, il network europeo di giovani amici dell’Opera, si riunirà con il Gruppo Giovani scaligeri per svolgere insieme varie attività tra il 4 e 5 dicembre 2021. Arrivano da Germania, Olanda, Belgio, Spagna, Portogallo, Russia, Lituania, Ucraina, Irlanda, Regno Unito, Norvegia, Messico, Cina e Colombia.

Nel dettaglio, sabato 4 dicembre è previsto un tour delle Merlate del Castello Sforzesco, in attesa che inizi – alle 18 – l’ANTEPRIMA MACBETH. Terminato lo spettacolo, per la prima volta i giovani ospiti della Scala saranno coinvolti nella “Cena al Ridotto delle gallerie”, l’ampio salone situato all’ultimo piano del Teatro. “Si tratta del primo anno in cui il Teatro mette a disposizione questo splendido spazio per dare la possibilità ai Giovani di partecipare a una serata unica che terminerà con questa cena di gala”, spiega Valeria Mongillo, Consigliere Responsabile del Gruppo Giovani della Fondazione Milano per la Scala. Alla cena parteciperanno circa 100 ragazzi: “Un grande successo per la nostra Fondazione”. Il catering sarà curato da Caffè Scala Banqueting. Domenica 5 dicembre il gruppo visiterà il Cenacolo vinciano e la Vigna di Leonardo.

La collaborazione tra Juvenilia e Milano per la Scala ricorre da circa 20 anni. “Dal 2013 ospitiamo i giovani di questo network europeo, che promuove la cultura lirica, sia in occasione dell’Anteprima dedicata ai giovani sia in occasione di weekend organizzati ad hoc. È uno scambio a 360 gradi, che coinvolge anche luoghi storici e artistici del Paese ospitante, arricchito dall’incontro di tante diverse culture”, continuaMongillo. “Vogliamo rendere protagonisti di questa splendida Primina non solo le étoile, ma anche i nostri ragazzi, che hanno il grande e importante compito di mantenere in vita i Teatri in quanto spettatori del futuro. Per costruire il futuro, occorre offrire alle nuove generazioni nozioni, strumenti e indicazioni su come poterli utilizzare. E questo è esattamente l’obiettivo più importante che si pone il nostro Gruppo Giovani di Milano per La Scala. Per esempio, proprio lunedì 29 novembre, nel Ridotto dei palchi Toscanini, abbiamo avuto un incontro di preparazione all’opera aperto ai nostri Sostenitori”, conclude Mongillo.

Il Presidente della Fondazione Milano per la Scala Giuseppe Faina sottolinea l’importanza del dualismo tra Milano per la Scala e Juvenilia finalizzato alla promozione e diffusione dell’opera tra i più giovani e coglie l’occasione per ringraziare Esselunga che ha voluto condividere il nostro scopo mettendo a disposizione di questo numeroso gruppo di Giovani un gentile omaggio di benvenuto e accoglienza.

“Nonostante le difficoltà attraversate in questi ultimi 2 anni, Milano per la Scala conta attualmente oltre 300 sostenitori del gruppo Giovani”, riprende Mongillo. “In questo senso rappresentiamo un’eccellenza europea, per la capacità che il Gruppo ha dimostrato nel saper coinvolgere anche i più giovani in un’attività comunemente considerata adatta a un pubblico più maturo: ma a torto. Per continuare in questa direzione, abbiamo in atto una serie di convenzioni e collaborazioni con le principali istituzioni scolastiche del territorio lombardo – come l’Accademia Teatro alla Scala, NABA, licei coreutici, centri e scuole di Musica e Danza – per ampliare ancora il numero di giovani coinvolti da e per il Teatro”. Giovane manager con base a Londra, è anche allo spirito d’iniziativa e all’amore per l’Opera di Valeria Mongillo che si deve la collaborazione e l’interazione con altri gruppi europei, in primis con la Royal Opera House britannica.

Cosa significa far parte del Gruppo Giovani? L’adesione permette ai ragazzi di partecipare, oltre a prove e spettacoli della stagione scaligera, a una serie di iniziative varie e sempre interessanti. Il Gruppo Giovani organizza ogni mese incontri di approfondimento con esperti musicologi dedicati a titoli di opera e balletto; periodicamente si propongono visite guidate a musei, gallerie, palazzi, mostre temporanee che la città di Milano offre. “La pandemia ci ha imposto l’interruzione delle trasferte nei teatri delle città italiane e dei viaggi culturali all’estero. Avevamo in programma trasferte al teatro Regio di Torino, al Teatro San Carlo di Napoli e viaggi nelle capitali europee che ci auguriamo di poter riproporre per il 2022”. Per aderire al Gruppo Giovani, qui tutte le informazioni pratiche (referente Gruppo Giovani: Agata Benetti – giovani@milanoperlascala.it – 02 7202 1697).

Valeria Mongillo sarà presente a Teatro la sera di sabato 4 dicembre in qualità di membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Milano per la Scala, Responsabile del gruppo Giovani.

Cultura e Società News Tecnologia

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità. Sono quasi 20 le tonnellate di smartphone, piccoli elettrodomestici e lampadine a risparmio energetico che sono state conferite nel 2021 alle 33 EcoIsole RAEE del consorzio Ecolight. Con una crescita di oltre il 27% rispetto all’anno precedente, rappresentano una possibilità per incrementare la raccolta di questa tipologia […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Le 10 principali tendenze dell’e-commerce per il 2022 in Cina

Il 2021 ha portato numerosi sviluppi all’interno dell’e-commerce cinese, e il 2022 sarà l’anno della conferma di questi trend. Sostenibilità, consumatori Gen Z e Livestreaming saranno solo alcune delle parole d’ordine per l’anno a venire. Alibaba ha riassunto Le 10 principali tendenze dell’e-commerce per il 2022 in Cina. Ecco alcuni spunti interessanti: Riduzione delle emissioni […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Viaggi

La variante Omicron ridisegna il modo di viaggiare degli italiani

La diffusione della variante Omicron e il conseguente irrigidirsi delle regole per viaggiare hanno determinato nuovi disagi per i turisti italiani, ma non hanno fermato la loro voglia di partire, anche se con maggiori cautele e affidandosi a professionisti del settore in grado di garantire assistenza puntuale prima e durante il viaggio. A fare il […]

Leggi tutto